Ospitaletto in trasformazione: uno sguardo alla storia, uno al futuro

Redazione

Al centro sportivo "Gino Corioni" c'era una bella fetta di storia orange il giorno della presentazione ufficiale. Sul campo che ospiterà quest'anno il cammino in Promozione, il presidente Taini ha voluto mettere in tavola la storia, per dare un messaggio chiaro: a quella dimensione dovremo tornarci presto.

 

L'Ospitaletto ha davanti una stagione che fa rima con pressione, perché l'obiettivo da raggiungere sì o sì è quello del passaggio in Eccellenza. Mister Ennio Beccalossi è lì per portare a termine quella missione, sa che potrà contare su una rosa importante, il resto ce lo dirà il campionato. Certo, quando presenti la nuova annata con padrini come Strada e Maifredi, l'asticella si alza automaticamente.

 

Sul piatto, però, non ci sono solo i risultati della prima squadra. Il discorso è di più ampio respiro, come sottolinea il presidente Giuseppe Taini: «Abbiamo iniziato un progetto di rilancio di una realtà molto importante del calcio bresciano, vogliamo far crescere il gruppo e la società. Tre i punti fondamentali in questo senso: la start-up creata in collaborazione con Cama, il calcio femminile, il centro sportivo. Poi c'è chiaramente la prima squadra, un mix tra giocatori con storia e un nutrito gruppo di giovani talenti. L'obiettivo è uno solo: vincere il campionato. Siamo convinti che la rosa allestita abbia qualità e caratteristiche per farcela. Devono essere consapevoli di indossare una maglia gloriosa».

 

Un assist perfetto per Pietro Strada, grande ex: «Esordii nell'86-'87 sull'erba di Ospitaletto, a 16 anni tra i pro, in panchina c'era Maifredi, che l'anno dopo mi portò a Bologna in B. Ho questi colori nel cuore. In bocca al lupo a squadra e mister».

 

Lo stesso Gigi Maifredi ha parole al miele e ricordi indelebili: «Io sono nato qua. Ogni volta che faccio le strade che mi portano a Ospitaletto mi emoziono incrociando luoghi cari. Sono stato in stadi eccezionali, ma qui ho coronato un sogno e le vibrazioni che mi dà il campo di Ospitaletto sono impareggiabili. Verrò a vedere le partite, del colore aracione sono innamorato e ogni volta che scendevamo in campo vedevo che gli avversari guardavano quel colore con grande rispetto».

 

Un rispetto che si deve allargare all'intero paese, come sottolinea il sindaco del Comune bresciano, Giovanbattista Sarnico: «Ospitaletto è sempre stato importante per il calcio e viceversa. Lo sport è un valore fondamentale per la comunità, la società ci dà una dimensione rilevante, soprattutto per quanto riguarda il calcio giovanile. Faremo ulteriori investimenti per implementare le strutture: non solo il calcio, anche un centro natatorio e il palazzo dello sport, che si aggiungeranno agli impianti di tennis e rugby».

 

La chiosa non può che essere per il filo conduttore tra passato e presente, tornato in società per riprenderlo, quel filo, ovvero Fabio Corioni, figlio di Gino, attualmente vice presidente arancione: «Mi sono riavvicinato al calcio dopo alcuni anni in cui sentivo il bisogno di fare un percorso diverso, ma questo sport scorre nelle mie vene. Mi hanno convinto a tornare la passione del presidente e la serietà del programma societario, la qualità delle persone, l'importanza delle strutture. Lo stadio di Ospitaletto non è fatto per la Promozione, i giocatori e lo staff hanno il compito di riportare questa organizzazione ai fasti del passato».

 

DIRIGENZA E STAFF

 

PRESIDENTE: Giuseppe Taini.

VICE PRESIDENTE: Fabio Corioni.

DIRETTORE GENERALE: Enrico Gheda.

DIRETTORE AREA TECNICA: Enzo Filippini.

TEAM MANAGER: Ferdinando Morandi.

ALLENATORE: Ennio Beccalossi.

VICE ALLENATORE: Alessandro Zini.

PREPARATORE PORTIERI: Riccardo Fassoli.

FISIOTERAPISTA: Leonora Fierro.

 

ROSA

 

PORTIERI: Francesco Micheletti ('85, dalla Calvina), Massimo Missidenti ('01, dal Borgosatollo).

DIFENSORI: Marco Boldrini ('88), Mauro Bonaccorsi ('90), Cristian Boroni ('96, dal Bovezzo), Omar Bracchi ('03, dal Rigamonti), Mattia Broli ('94, dalla Calvina), Nicola Manessi ('00, dal Montorfano Rovato), Pietro Pizza ('97), Andrea Santini ('02).

CENTROCAMPISTI: Gregorio Barucco ('01), Lorenzo Bianchetti ('03, dalla Pavoniana), Nicola Cristini ('00), Mattia Lazzaroni ('03), Giorgio Mansour ('02), Fabio Miglio ('99), Michele Paris ('01, dal Telgate), Giovanni Pradella ('90, dal Borgosatollo), Davide Zanini ('01).

ATTACCANTI: Andrea Crescini ('92, dalla Bedizzolese), Tommaso De Tavonatti ('01), Pape Ibou Faye ('89), Filippo Prandi ('89).

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk