Serie D, la domenica magica delle bresciane

Redazione

Non ci sono solo i ritocchi di mercato, in alcuni casi davvero importanti. Il 2020 delle bresciane iscritte al girone D di Serie D è iniziato con una sgasata che dice molto del lavoro svolto da società e staff in questo breve periodo di pausa natalizia.

 

Il finale di 2019 aveva presentato un conto salato per almeno tre delle quattro squadre della provincia: eccezion fatta per la Calvina - che dall'arrivo di mister Florindo (insediatosi tra sesta e settima giornata) aveva iniziato un percorso di veloce ripresa -, per Breno, Franciacorta e Ciliverghe il girone d'andata era stato un progressivo rallentare. Ad Adro il campo non stava restituendo i punti che le ambizioni e gli investimenti avrebbero voluto, senza contare il terremoto post derby con la Calvina ed il conseguente riassestamento societario su vari livelli (dal personale tecnico, Volpi in primis, a quello dirigenziale, segnato dall'addio di Zanardini, uno degli artefici della scalata dell'ex Adrense); a Mazzano l'ambiente, sempre virtuosamente solido, schermava a stento le preoccupazioni per una classifica divenuta critica; in Valle il sorprendente inizio non aveva trovato conferma nello sviluppo dell'andata e, a fine girone, il vantaggio sui play out si era quasi completamente azzerato. Un paio di settimane dopo, il panorama è nuovamente cambiato.

 

La pausa ed il mercato hanno avuto l'effetto di un pit stop: sostituzione di alcune componenti, immissione di nuova benzina nel serbatoio, ma anche quel breve tempo di fermo in cui il pilota può "staccare", tirare il fiato, riordinare le idee per poi tornare ad aggredire la pista spingendo al massimo la propria vettura. La prima di ritorno è equivalsa a una sorta di giro lanciato in cui le rappresentanti bresciane hanno messo a referto i migliori rilevamenti in un campionato interregionale così complicato e concorrenziale. Il fattore campo, sfruttato da tutte e quattro, ha sicuramente aiutato. A balzare subito all'occhio è il risultato del Breno, capace di battere la seconda forza del campionato, il Fiorenzuola, grazie a una rete di Moraschi. Paragonabile è il 2-2 con il quale la Calvina ha annacquato i motori alla fuoriserie Mantova: due volte sotto, due volte in rimonta, i biancoazzurri hanno accarezzato addirittura la possibilità del colpaccio, essendosi trovati con l'uomo in più al nono della ripresa, con il punteggio fermo sul pari. Il Franciacorta è stato trascinato dal suo bomber, Bertazzoli, ad un successo prezioso contro un avversario molto competitivo come il Forlì, al secondo ko consecutivo in terra bresciana dopo il 3-0 pesante pagato alla Calvina. Ma tra le quattro note liete domenicali quella forse più importante è arrivata dal centro "Sterilgarda" di Mazzano. Il 2-1 sofferto e meritato con cui si è concluso lo scontro diretto con il Crema - grande piazza, ancorché in grave difficoltà - ha un peso specifico notevole, perché accorcia ulteriormente la classifica e funge da defibrillatore per un intero ambiente, stretto nei suoi effettivi fin dall'estate, convinto della bontà del progetto a prescindere da quanto stesse dicendo il campo. Tutti con Carobbio, nessun alibi, testa bassa sul lavoro del campo. Scelte che hanno cominciato a pagare, in attesa della fantomatica "continuità".

 

Rispetto alla giornata d'esordio di questo campionato, tutte e quattro hanno migliorato il bottino: Breno e Ciliverghe ribaltando l'esito, la Calvina rimediando al cocente 5-1 del "Martelli", il Franciacorta tramutando un pari in vittoria. Ma siamo solo all'inizio e già domenica prossima i pensieri positivi di questa settimana avranno bisogno di importanti conferme. Tutti in viaggio lontano da casa cercando di stabilizzare le speranze coltivate due giorni fa per trasformarle in certezze, e per poter dire che no, la miglior domenica della stagione non è stata solo un'illusione di inizio 2020. A proposito, nel weekend riprendono le altre categorie dilettantistiche: buon anno di calcio a tutti.

 

Photo credit: ufficio stampa Ciliverghe.

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk