Serie D, il rush finale: la situazione delle bresciane

Redazione

Il Coronavirus ferma il calcio. Tempo allora di fare il punto della situazione e analizzare cosa sta succedendo nei gironi dove sono coinvolte le squadre bresciane.

 
La Serie D sa già che questa domenica sarà ferma, anche se le nostre compagini si stanno organizzando per allenarsi e stare al passo. 
 
La squadra più in forma del momento è senza dubbio la Calvina, che dopo una partenza iniziale da sei sconfitte consecutive con Florindo in panchina ha cambiato passo anche grazie a un mercato invernale di alto livello. I bassaioli hanno perso l'ultima volta l'8 dicembre e nel 2020 hanno preso gol solo una volta, alla prima di ritorno contro il Mantova capolista. La Calvina vanta una striscia aperta di cinque vittorie consecutive ed è senza dubbio la squadra più in forma del girone, tanto che con la vittoria di domenica i biancoazzurri hanno agganciato la Correggese al terzo posto. L'obbiettivo playoff è alla portata.
 
Per le altre bresciane l'obbiettivo è uno solo e si chiama salvezza. Lo Sporting Franciacorta non ha rispettato le attese e si trova più che mai invischiata nella lotta per non retrocedere, anche se sulla carta ha rosa e potenzialità per conquistare quanto prima una chiusura di campionato tranquilla. Dopo un avvio ottimo sta andando invece a rilento il Breno, che conserva un punto di margine dal sestultimo posto, ma dovrà riuscire a ritrovare maggiore continuità per evitare guai. Chiudiamo con il Ciliverghe, in ripresa dopo un periodo davvero complicato. I gialloblu si sono compattati conquistando con le unghie e con i denti successi determinanti per scacciare l'incubo degli ultimi due posti (e quindi la retrocessione diretta), ma l'allerta rimane massima. Neanche la salvezza diretta è così lontana. Un ventaglio di ottimismo in vista del rush finale.
 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk