Serie D cristallizzata. Altro weekend di stop e nessun recupero fino all'1 aprile

Redazione

La riunione straordinaria finalizzata a decidere il prossimo futuro della Serie D annulla le decisioni prese nei giorni scorsi e blocca la categoria per i prossimi 15 giorni estendendo il divieto di disputa anche dei recuperi calendarizzati da qui all'1 aprile.

 

Mentre i professionisti tornano a giocare (anche se a porte chiuse) la massima categoria dilettantistica resta ferma. Niente gare domenica 8 marzo e conferma della pausa già prevista per il 15 marzo, dalla quale sono stati cancellati tutti i possibili recuperi messi in agenda.

 

Di seguito il comunicato della Lega Nazionale Dilettanti.

 

Il Dipartimento Interregionale,

preso atto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4marzo 2020;-considerato che all’art 1 lettera C è previsto espressamente che le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano; considerato che l’espletamento di tali controlli, posti a carico delle associazioni e società sportive, necessita di tempi tecnici particolari;-vista l’imminenza delle gare programmate; dispone il rinvio di tutte le gare in programma domenica 8 marzo 2020 relative ai gironi A–E–G–H-I a data da destinarsi. Delibera l’annullamento di tutti i recuperi programmati con Comunicato Ufficiale n.106 del 3/3/2020 dall’11/3/2020 al 1°/4/2020, riservando una nuova calendarizzazione attraverso nuovo specifico Comunicato Ufficiale. Con riserva di adottare diversi ed ulteriori eventuali provvedimenti in ottemperanza a nuove Ordinanze e/o Decreti che dovessero essere pubblicati successivamente.

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk