Desenzano Calvina, si parte. Presentata la nuova società

Redazione
 

Le rive del Lago di Garda distano due passi, ma gli orizzonti ai quali mira il neonato Desenzano Calvina sono più ampi da quanto si evince nel corso della presentazione della nuova società di Serie D.

 

Nella sala del Comune di via Carducci il presidente Marai ha sfoggiato le ambizioni della sua nuova creatura: "Dopo questa operazione possiamo affermare di essere la terza forza calcistica bresciana. Dobbiamo esserne fieri e consapevoli, prepararci ad un percorso importante che dovrà poggiare le basi sul territorio. L'affetto della cittadinanza sarà fondamentale, mi auguro si possa tradurre anche in una cooperazione con gli imprenditori della zona che amano lo sport, hanno a cuore Desenzano e vogliono contribuire all'ottenimento di grandi risultati".

 

 

Marai a proposito di traguardi non si nasconde: "Vogliamo riscontri immediati. Quest'anno l'obiettivo minimo sarà un piazzamento in zona play-off.  L'intento è essere protagonisti assoluti di questo campionato, anche perché non partiamo da zero, anzi, il Covid ci ha fermati sul più bello. Eravamo lanciatissimi e il secondo posto era una missione possibile. Lo stop è stato un vero peccato. Abbiamo confermato mister Florindo e il suo staff, che hanno dimostrato di avere il potenziale per fare ottime cose. Ringrazio i nuovi soci, che ci hanno permesso di estendere il nostro potenziale garantendo nuova linfa anche ad un settore giovanile nel quale crediamo moltissimo".

 

 

L'approdo tra i professionisti a breve o medio termine è la sfida che infiamma Desenzano e l'intera provincia, portando il massimo dirigente ad una visione ancora più ampia del progetto: "Il desiderio ovviamente è approdare in C, ma ora dobbiamo pensare alla realtà in cui ci troviamo e fare una cosa alla volta. Prospettive di rivalità con la Feralpisalò? No, parliamo di una realtà che ha alle spalle una storia decennale, con una struttura di rilievo e un presidente che ha saputo investire e costruire un progetto sportivo importante. Noi ad oggi possiamo solo imparare. Piuttosto sarebbe bello ipotizzare uno scenario sinergico. Brescia storicamente è spezzettata tra diverse realtà, ma nel calcio moderno è dimostrato che per fare grandi cose occorre andare oltre i campanilismi. Per ora sono discorsi prematuri. Non vediamo l'ora che inizi la nuova stagione".

 

Un entusiasmo che si legge anche negli occhi del direttore sportivo Eugenio Olli: "C'è una bella atmosfera. Qualche anno fa parlando di sport e di calcio con i rappresentanti comunali avevo auspicato l'avvento di una realtà come questa. Desenzano ha potenzialità enormi e qui si può davvero fare qualcosa di importante. Non dovremo avere fretta, è fondamentale fare le cose per bene e crescere su tutti i fronti. Mercato? Sono soddisfatto. Al momento abbiamo confermato l'ossatura della squadra e non è poco. Giocatori come Sorbo, Ruffini, Recino, Cazzamalli, Mauri sono una base di assoluto valore dalla quale ripartire. Ora ci sarà un lavoro delicato in ottica giovani, ma sapremo garantire anche in quell'ambito risorse di spessore. Stefano Franchi? Operazione fattibile". 

 

Dal vicepresidente Rudy Zucca un pensiero ad Alessandro Righetti, uomo simbolo dell'ormai vecchio Desenzano: "Ci dispiace che abbia rifiutato di far parte di questa nuova realtà. Se oggi è avvenuta questa metamorfosi, tuttavia, è merito del suo grande lavoro. Noi promettiamo di metterci la stessa ambizione, passione e serietà. Vedo qualità nelle persone e nelle prospettive. Ci aspetta un settore giovanile con 300 ragazzi, al quale vogliamo garantire servizi ottimi anche grazie alla stretta collaborazione con il Comune. Ci toglieremo grandi soddisfazioni, ne sono certo".

 

DESENZANO CALVINA
Presidente - Roberto Marai
Presidente onorario - Battista Battaglia
Vice presidente - Rudy Zucca
Consiglieri - Luigi Borno; Andrea Loda; Alessandro Loda; Stefano Medioli
Amministratore delegato - Luca Ariano
Direttore generale - Stefano Tosoni
Direttore sportivo - Eugenio Olli
Team manager - Diego Bandera
Direttore settore giovanile - Matteo Alberti
Responsabile settore giovanile - Claudio Monese
Segretario generale - Paolo Bignotti
Ufficio stampa e comunicazione - Nando Vescusio

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk