Darfo: basta un punto per conquistare la salvezza

Redazione

darfo_rincorsa

 Manca poco, ma non è ancora fatta per il Darfo Boario. Nonostante il pesante 4-0 (doppietta di Capelloni, Ragnoli e Piantoni) a S.Angelo, sul campo di una squadra che nel 2013 è scesa sempre in campo con gli juniores, per i camuni servirà ancora un punto l'ultima giornata per evitare di riavvolgere il nastro della memoria e rivivere la nefasta esperienza delle ultime giornate dell'anno passato.

 


La squadra allora allenata da Piovani sembrava sempre salva, invece mancò in modo clamoroso le ultime due giornate e fu costretta ai play out, poi persi, contro il Carpenedolo. In realtà, i 43 punti attuali potrebbero pure bastare ai bresciani. Ma, se in casa della Caronnese - in cerca della qualificazione ai play off - dovesse arrivare un ko, la contemporanea vittoria di Pro Sesto (in casa con l'Olginatese) e Mezzocorona (in casa con la Pergolettese) significherebbe spareggi per gli uomini di Melosi. In questo momento, i lombardi sono a 41 e i trentini, ieri autori di una clamorosa rimonta ad Alzano, a 32. I primi puntano quindi a passare il Darfo, i secondi a limare l'attuale -11 e farlo scendere a -8, estremo per disputare i play out. Molto dipenderà anche dal recupero di mercoledì tra Voghera e Pontisola. Se vinceranno questi ultimi, saliranno a 80 e obbligheranno la Pergolettese, ora prima a 81, a giocarsi la gara alla morte in casa dei trentini. In caso contrario, il Mezzocorona potrebbe trovarsi la strada non così sbarrata dalla capolista. Il Darfo, tuttavia, non deve pensarci. Un punto basta e avanza, serve l'ultimo sforzo di una lunghissima e travagliata stagione.