Rammarico per il Breno, Desenzano Calvina in rodaggio. Solo pareggi in D

Redazione

Un punto per uno. Il primo passo di Breno e Desenzano Calvina nel nuovo campionato di Serie D è contraddistinto dal segno X.

 

In attesa del recupero tra Brusaporto e Franciacorta, gara rinviata in seguito alla necessità di eseguire tamponi su 11 giocatori amaranto, sono scese in campo solamente due bresciane nel massimo campionato dei dilettanti.

 

Partiamo dai camuni, reduci dalla prestigiosa trasferta di Coppa Italia in casa del Padova, che probabilmente ha inciso sulla tenuta brenese nell'arco dei novanta minuti. Al Tassara, contro il neopromosso Sona, mister Tacchinardi avrebbe voluto fare bottino pieno. Il bicchiere, invece, si riempie a metà e sembra mezzo vuoto. 

 

Già, perché nei primi 45 minuti i granata sono padroni del campo e mettono in mostra belle trame di gioco, che danno frutto al 20' con il gran gol di Braidich, che manda il pallone all'incrocio dei pali con una conclusione potente e precisa. Il Sona, concentrato sulla difensiva, soffre ma riesce a mantenere al minimo il passivo, annullato prima dell'intervallo dal rigore trasformato da Grazhdani.

 

Nella ripresa i veneti alzano ulteriormente le barricate e il Breno va in riserva di energie, rimpiangendo le occasioni sciupate e accontentandosi di una divisione equa della posta in palio.

 

Pochi sorrisi anche in casa Desenzano Calvina. La striscia di 9 vittorie consecutive attivata nel gennaio scorso si interrompe all'esordio contro la Casatese.

 

I gardesani tremano in avvio di gara, quando Isella colpisce la traversa. Le occasioni non sono mancate, ma la formazione di Florindo è parsa ancora in fase di rodaggio ed il risultato è tutto sommato giusto.

 

Domenica prossima trasferta insidiosa per il Breno, ospite del Fanfulla, ma i riflettori saranno puntati soprattutto sul primo derby stagionale, quello tra Franciacorta e Desenzano Calvina.

 

Per tutti i risultati e la classifica del girone B clicca qui.