Giovani D Valore, le bresciane non brillano. Il bilancio dopo 6 giornate

Redazione

In Serie D c'è una classifica alternativa a quella maturata sul campo. È la graduatoria "Giovani D valore", istituita per premiare le società che danno maggiore spezio agli under rispetto alle quote obbligatorie.

 

Per andare a premi bisogna classificarsi sul podio del proprio girone. 25mila euro alla prima classificata, 15mila alla seconda e 10mila alla terza.

 

Nel gruppo B le bresciane non brillano. Il Desenzano Calvina è il migliore, ma è solo nono, con 143 punti. Subito dietro, al decimo posto, lo Sporting Franciacorta, a quota 134. Bilancio negativo per il Breno, penultimo con un bottino di 29 punti.

 

La vetta, per il momento, è tutta bergamasca, con il Brusaporto in fuga (326) davanti a Ponte San Pietro (267) e Virtus Ciserano (266).

 

Negli altri gironi le eccellenze nella valorizzazione dei giovani sono Vado, Union Feltre, Rimini, Ostia Mare, San Nicolò Notaresco, Cassino, Puteolana e Rende. Ad oggi l'unica in grado di coniugare gli ottimi risultati nello sviluppo dei suoi talenti a quelli ottenuti sul campo è il San Nicolò Notaresco, capolista del girone F. Vicine alla zona play-off, invece, Brusaporto, Rimini e Cassino. Per le altre, invece, percorso tutto in salita.