Tanta corsa, zero tiri: il Breno non va oltre lo 0-0 nel recupero della 10a giornata

Redazione

Nel recupero della 10a giornata del girone B di Serie D, il Breno non va oltre lo 0-0 contro il Real Calepina, guadagnando comunque un punto che dà seguito alla vittoria di domenica contro lo Scanzorosciate. Ora la salvezza diretta dista solo 2 punti.

 

Mister Tacchinardi cambia qualcosa rispetto all'ultimo match, recuperando Sampietro in regia: inserendo il numero 29, tuttavia, varia il sistema dal 4-2-3-1 al 4-3-3 e a farne le spese è la fantasia sulla trequarti di Melchiori. Al quarto d'ora della ripresa i due si avvicenderanno, ricomponendo il modulo vincente di tre giorni fa. Sono diversi i cambi apportati dai due allenatori (Simone Carminati lascia seduto per un'ora il suo miglior marcatore, Giangaspero) rispetto alle formazioni a cui avevano abituato, dettati da ragioni tattiche e, più probabilmente, dalla gestione delle energie. Il match che ne scaturisce, complice anche il terreno di gioco che si lascia andare col passare dei minuti, non regala né spettacolo né emozioni.

 

Le due contendenti hanno voglia ma non tantissime idee, se non quella di cercare la palla alta verso l'area avversaria, senza però riuscire ad occuparla con quantità e qualità di uomini. Le prese alte di Tota e Gherardi non si contano, con gli attaccanti spesso ad allargare le braccia, frustrati dai pochi palloni disponibili. Il terreno pesante non facilita il palleggio e sono tanti gli errori in questo senso; va però dato merito a bresciani e bergamaschi di non risparmiarsi nel pressing e nell'aggressività, lasciando veramente poco fiato ai dirimpettai. In partite come questa spiccano le doti tecniche, aeree e mentali di giocatori come Brancato e Tagliani, impeccabili nel guidare la linea difensiva, raccogliere i palloni alti, pulire le situazioni potenzialmente pericolose sia al limite dell'area che dentro alla stessa. I tiri in porta rimangono esigui, nel secondo tempo non se ne ricordano. Gli obbiettivi della vigilia delle due squadre, agganciare rispettivamente zona play off e zona salvezza diretta, rimangono quindi inespressi. Ma il punto non genera mal di pancia, non al Breno almeno, questa l'impressione.

 

Breno - Real Calepina 0-0

 

BRENO (4-3-3): Tota; Sorteni, Brancato, Tagliani, Ndour (39' st Baltrunas); Mondini, Sampietro (15' st Melchiori), Lordkipanidze (30' st Galati); Braidich (19' st Tanghetti), Triglia, Pelamatti (28' st Alberto Carminati). (Serio, Baccanelli, Nolaschi, Faye). Allenatore Mario Tacchinardi.

REAL CALEPINA (3-5-2): Gherardi; Cerri, Paris, Piacentini; Fini, Lussignoli (15' st Chiossi), Esposito, Girasole (28' st Manenti), Messali; Okyere (20' st Bosio), Colonetti (15' st Giangaspero). (Rossi, Lancini, Valois, Locatelli, Duda). Allenatore Simone Carminati.

ARBITRO: Alessandro Cutrufo di Catania.

ASSISTENTI: guardalinee Nicolò Fuccaro di Genova e Gianluca Pampaloni di La Spezia.

NOTE: ammoniti Alberto Carminati (B). Recupero 0' e 3'.