Il Desenzano Calvina fa festa nel derby ed apre la crisi del Franciacorta

Redazione

Il Desenzano Calvina si conferma, al momento, la miglior bresciana di Serie D. Nel derby odierno, giocato al "Tre Stelle-Ghizzi" di Desenzano, gli uomini di Florindo ottengono una vittoria chiave per tenere il passo play off (distanti 1 punto), allungando a +5 sui franciacortini e costringendoli, forse, a rivedere gli obiettivi stagionali.

 

Quando i biancoazzurri scendono in campo, gol ed emozioni non mancano. A volte arrivano batoste, come il 3-0 pagato tre giorni fa in casa della capolista Casatese; più spesso lo spettacolo regala anche punti importanti. Come quelli della 19a giornata, giocata in turno infrasettimanale. A decidere sono le reti di Recino (su rigore) e Franzoni, che ribaltano il vantaggio marcato pronti-via da Pagano. Per lo Sporting si tratta dell'ennesima rimonta subita in questa stagione ed ora i numeri cominciano a preoccupare: nelle ultime cinque partite sono arrivati tre pareggi e due sconfitte, che diventano tre sconfitte e quattro pareggi, con una sola vittoria, nelle ultime otto. Una crisi aperta da un altro derby, quello della 13a giornata, perso in casa 1-0 contro il Breno.

 

Mister Florindo conferma il passaggio al 4-3-3 operato domenica, complici anche le tante assenze con cui scendere a patti. Numero che aumenta al 16' quando si fa male Franchi: lo sostituisce Gubellini, che aggiunge peso a un tridente già carico di Recino e Franzoni. La partenza è di marca ospite. Un giro di orologio e il Franciacorta colpisce: Mazzotti viene scippato della sfera, la transizione passa da Saporetti, che con un tacco geniale smarca Pagano; controllo, tiro secco, rete. Florindo, reduce dal pessimo approccio di Casatenovo, vede fantasmi. La sua ira è placata dalla reazione immediata dei suoi, che cominciano a far valere il proprio gioco. L'equilibrio sembra essere sempre sul punto di cedere: il Desenzano controlla il gioco nella metà campo ospite, alzando la pressione ma lasciandosi dietro le spalle tanto campo che gli amaranto possono attaccare in caso di riconquista palla, con la rapidità di Saporetti o la prestanza di Bertazzoli. 0-2 o 1-1? Il Franciacorta manca il primo, i padroni di casa ottengono il secondo: proprio in ripartenza, dopo un'altra palla sradicata dai piedi di Mazzotti (grande regia, ma due perse sanguinose), Pagano ha la chance della doppietta, ma la traversa arriva in soccorso di Ferrara. Un minuto dopo Recino si mette in proprio: guida palla dalla trequarti, entra in area e cozza con Firetto. Per l'arbitro è rigore. Dalle immagini i dubbi sono parecchi, ma il fischietto è vicino all'azione. Il numero 9 è glaciale dal dischetto e all'ultimo minuto del primo tempo riporta la contesa in parità. Undicesimo gol in campionato per il bomber milanese, capocannoniere del girone.

 

I temi della prima frazione si riversano con rincaro nel secondo. La Calvina diventa totalmente padrona del campo e del gioco, schiaccia l'avversario, che continua a concedere il possesso ma che fatica a ritrovare gli spazi per ribaltare il fronte. L'inerzia è tutta per Cazzamalli e compagni e prima del 20' cambia di nuovo il punteggio. Gubellini (quanta voglia di mangiare il campo per lui) lavora un pallone sporco sulla linea laterale e lo ripulisce in favore di Pellegrini, il quale guida verso l'area di rigore, scarica a Recino, che attrae su di sé l'attenzione di due dei tre centrali; il laterale destro tarda a stringere, ne approfitta Franzoni, che accompagna, riceve dal suo numero 9 e apre il piatto per il 2-1. Abbracci, gioia. Zattarin butta dentro Bithiene per Mozzanica, senza ottenere risposte decisive. I pericoli maggiori arrivano dai piazzati, come al 44', quando Sorbo commette fallo al limite dell'area, meritandosi il secondo giallo del suo pomeriggio. Saporetti calcia bene, ma alto. Uno in meno, il Desenzano accetta di chiudersi nei 5' di recupero e porta a casa un risultato fondamentale.

 

Domenica alle 14.30 è già ora della 20a giornata. Occasione di conferma per il Desenzano Calvina, che va a casa dello Scanzorosciate penultimo in classifica. Brutto invece il cliente per lo Sporting Franciacorta, il peggiore, la capolista Casatese, da affrontare in terra lecchese.

 

-----

 

Desenzano Calvina - Sporting Franciacorta 2-1

 

DESENZANO CALVINA (4-3-3): Ferrara; Turlini, Chiari, Sorbo, Zanolla; Pellegrini, Mazzotti, Cazzamalli; Franzoni (43’ st Missaglia), Recino (38’ st Mauri), Franchi (16’ pt Gubellini). (Bolzoni, Marco Ruffini, Treccani, Tonani, Mazzurega, Ricciardi). Allenatore Michele Florindo.

SPORTING FRANCIACORTA (3-4-3): Pilotti; Fiorentino, Lelj, Bagattini; Fanti (27’ st Sow), Giorgino, Mozzanica (28’ st Bithiene), Firetto (30’ st Zambelli); Saporetti, Bertazzoli, Pagano. (Filigheddu, Facelli, Marazzi, Boschetti, Muhic, Ndiaye). Allenatore: Gianluca Zattarin.

ARBITRO: Claudio Campobasso di Formia.

ASSISTENTI: Lorenzo Savasta di Bra e Lorenzo Gatto di Collegno.

RETI: pt 2’ Pagano (SF), 48’ rig. Recino (D); st 19’ Franzoni (D)

NOTE: espulso al 45’ st Sorbo (D) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Mazzotti (DC), Fiorentino (SF), Turlini (DC), Lelj (SF). Corner: 6-3. Recupero: 3’ e 5’.