Impresa Nibionnoggiono. Il killer del Desenzano vince i play-off del girone B

Redazione

Forse così fa meno male, forse è ancora peggio. Il Desenzano Calvina sconfitto all'ultima di campionato dal Nibionnoggiono ed estromesso dai play-off regionali osserva i rivali, nel giro di una settimana, passare semifinale e finale del girone B ed accedere alla selezione nazionale, candidandosi contropronostico ad un posto tra i pro.

 

Il terzo posto definitivo in graduatoria non deve ingannare, perché a 90' dal termine del campionato il Nibionno era sesto ed escluso dalla post season. Poi la vittoria nello scontro diretto coi gardesani e i contemporanei pareggi di Crema e Casatese hanno portato i lecchesi alla seconda miglior posizione nella griglia play-off, dietro al solo Fanfulla. Tra domenica scorsa, mercoledì e ieri, la squadra guidata da mister Commisso ha costruito il suo capolavoro.

 

Prima il 3-2 al "Tre Stelle", con il Desenzano che si faceva forte di due risultati su tre. Poi il 3-2 imposto alla Casatese, formazione che nel corso della stagione regolare aveva occupato per qualche settimana anche la prima posizione. Infine l'1-0 in casa del favorito Fanfulla. Un match tiratissimo, deciso proprio quando non sembrava più possibile, al 91', merito di un acuto di Andrea Tremolada, numero 9 più volte decisivo nella stagione dei lecchesi, scontro diretto col Desenzano compreso.

 

Assieme al Nibionno passano Arzignano Valchiampo, Picerno e Latina. Mercoledì sera l'ultima delle finali di girone, l'E, tra Sporting Club Trestina e Trastevere.