La Rudianese è una macchina perfetta

Redazione

rudianese_alzano_cene

RUDIANESE - ALZANO CENE 2-0
RUDIANESE: Bason; Salvi, Baresi, Forlani, F. Del Carro; Panzeri, Santinelli, Tisi (29' st Gambirasio), Zanoletti (45' st Acetti); Piacentini, Lorenzi. (Zigliani, A. Del Carro, Versaci, Martinelli, Ferrari). All. Nicolini.
ALZANO CENE: Speroni, Caffi (6' st Confalonieri), Goisis, Riva, Corno; Pedruzzi (26' st Leoni), Capelli, Micheletti; Bonomi, Valenti, Spampatti. (Gherardi, Vigoni, Bergamelli, Rondini, Alessandrini). All. Mastropasqua.
 
Arbitro: Moraglia di Verona.
Reti: pt 9' Zanoletti; st 3' Tisi.
Note: ammoniti Zanoletti, Santinelli, Leoni. Recupero 1' e 3'. Rigore fallito da Lorenzi al 19' pt.

E' Rudiano l'odierna isola felice dei dilettanti bresciani. Nessuno - ad oggi - marcia al ritmo forsennato della Rudianese di Nicolini, che nelle prime tre giornate di campionato ha messo in mostra tutte le sue qualità. Sul neutro di Calcio contro una rivale ostica come l'Alzano Cene l'undici gialloverde ha conquistato il terzo successo consecutivo. Il punteggio è sempre lo stesso: 2-0, con la porta di Bason inviolata da 330 minuti.
La sfida si mette subito in discesa per Baresi e compagni. Al 9', infatti, Zanoletti trova la via del gol. L'ex Lumezzane avvia il contropiede bassaiolo con un dribbling a metà campo e un assist per Lorenzi che si gira e calcia verso la porta avversaria trovando l'opposizione di Speroni che respinge sui piedi di Zanoletti, lesto a siglare la rete del vantaggio. Dieci minuti dopo Tisi conquista un calcio di rigore che potrebbe già chiudere le sorti del match, ma Lorenzi si fa ipnotizzare da Speroni.
I bergamaschi fanno un gran possesso palla ma non riescono a pungere dalle parti di Bason, mentre prima dell'intervallo Piacentini e Zanoletti spaventano i tifosi ospiti. Al rientro dagli spogliatoi ci pensa Tisi a mettere il sigillo sulla partita. E' il 3' quando il centrocampista gialloverde sfrutta di testa l'assist perfetto di Piacentini. La reazione dell'Alzano Cene è troppo fiacca per questa Rudianese, che continua a volare e sognare.