Si riparte! Le regine non vogliono perdere il trono

Redazione

Tutto pronto per la ripartenza anche in Terza Categoria, che ormai come da consuetudine inizia due settimane più tardi rispetto alle altre categorie.

 
Questa la panoramica della lotta al vertice nei tre gironi:
 
GIRONE A
 
Si prospetta un duello davvero di fuoco tra Orsa Iseo ed Eden Esine. 11-1-1, in tredici partite è il bilancio identico delle due squadre, che hanno totalizzato la bellezza di trentaquattro punti sui trentanove disponibili. I camuni sono caduti nello scontro diretto ma hanno recuperato nella parte conclusiva del girone d'andata, dove i sebini dopo undici vittorie consecutive hanno infatti totalizzato solamente un punto (sconfitta a Capriolo, pareggio con il Centrolago). Si riparte alla pari, con modalità però diverse. L'Eden Esine spicca per un attacco faraonico, con ben quarantatrè gol realizzati, media di oltre tre a partita, il dato pazzesco relativo all'Orsa è invece quello delle reti incassate, solamente due in tutto il girone d'andata, un equilibrio collettivo che ha permesso di vincere ben sette partite per 1-0.
 
Alle loro spalleha chiuso in crescendo la Primula Barbata, che però è terza a ben dodici punti di margine dalla coppia di vetta. Anche Casaglio e Capriolo vogliono provare a rosicchiare qualche lunghezza, più staccate le altre. Si chiudesse oggi il campionato, Eden Esine e Orsa sarebbero già promosse senza passare dai playoff. La fotografia che ritrare alla perfezione l'andamento del girone fin qui.
 
GIRONE B
 
Riuscirà la Pontevichese a evitare gli errori degli ultimi anni e mantenere la vetta fino alla fine? Solo il campo lo dirà, intanto ancora una volta la compagine di Calvi mette il naso davanti a tutti al giro di boa. Allungo importante in chiusura, con una striscia aperta di tre vittorie consecutive dopo il ko sul campo della Bassa Bresciana. La vittoria allo scadere sul campo di una diretta rivale come la Pavonese Cigolese ha permesso di far passare la sosta con fiducia ed entusiasmo, oltre a un bottino di quattro punti sulla seconda piazza.
 
Alle spalle della Pontevichese le rivali sono numerose e tutte agguerrite. Detto della Pavonese Cigolese, partita fortissimo con sette vittorie consecutive e poi in calo, ci sono almeno quattro altre squadre che proveranno a mettere i bastoni tra le ruote al raggiungimento del primo posto da parte della Pontevichese. La sorpresa è la Bassa Bresciana, mentre la Mario Bettinzoli si sta confermando come una realtà in grado anche quest'anno di lottare per la promozione. In lizza anche l'Atletico Borgosatollo, mentre dal sesto posto della Villaclarense al decimo dell'Azzano Mella si proverà ad accedere ai playoff nella migliore posizione possibile.
 
GIRONE C
 
Gol fatti: 40. Gol subiti: 7. Spesso i numeri dicono già molto, in questo sono la conferma di quanto fosse già ben chiaro dall'inizio. La favorita del girone era nettamente il Villa Carcina, capace di rispondere positivamente sul campo alle premesse teoriche di inizio stagione. Rosa ampia e completa in tutti i reparti, dopo un adattamento iniziale la compagine di Prevosti e del ds Amadori ha spiccato il volo e vanta una striscia aperta di dieci vittorie consecutive, di cui tutte tranne una arrivate con almeno due gol di scarto. Un autentica corazzata che già domenica può definitivamente allontanare la squadra terza in classifica, ovvero l'Oratorio Mompiano ora a -9.
 
Al secondo posto un Toscolano non abbastanza continuo per tenere il passo del Villa Carcina, idem per la Virtus Rondinelle, mentre possono ritenersi soddisfatte Oratorio Mompiano e Manerba non certo abituate ai quartieri nobili della graduatoria. La delusione del girone d'andata è la Pavoniana, che considerando l'organico a disposizione poteva fare qualcosa in più. A oggi non disputerebbero nemmeno i playoff.
 
 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk