Terza Categoria, rush finale: la situazione delle bresciane

Redazione
Il Coronavirus ferma il calcio. Tempo allora di fare il punto della situazione e analizzare cosa sta succedendo nei gironi dove sono coinvolte le squadre bresciane.
 
GIRONE A
 
Fuga a due, con Orsa Iseo ed Eden Esine in battaglia ormai da inizio campionato per il primo posto.  Leggermente favoriti i sebini, che hanno tre punti di vantaggio e lo scontro diretto in casa, anche se uno scenario probabile è l'automatica promozione per entrambe. Il margine dei camuni sul terzo posto è infatti di dodici punti, tanto basterebbe per evitare i playoff e poter programmare quasi con certezza il prossimo campionato di Seconda.
 
Occhio però alla grande rimonta del Centrolago, che sta mantenendo il ritmo delle prime due. La squadra di Sulzano tra le bresciane sembra l'unica in grado di poter dare fastidio al tandem in vetta accorciando la forbice. Applausi anche per il Capriolo, quarto ma troppo distante per sperare, stagione comunque positiva per i franciacortini tra l'altro capaci di battere l'Orsa (unica sconfitta) e Eden Esine (due sconfitte, l'altra con nello scontro diretto al vertice del girone d'andata).
 
Ci si aspettava qualcosa in più del Casaglio, che ha cambiato allenatore ma resta tagliato fuori da discorsi playoff causa forbice. Stagione finita a livello di obbiettivi per loro e per tutte le altre, ma si proverà a chiudere con dignità. Ultimo il Chiesanuova, solo cinque punti conquistati, di cui quattro nelle ultime due partite.
 
GIRONE B
 
Ben diversa la situazione negli altri due raggruppamenti. In particolare nel B dove l'equilibrio regna sovrano. In vetta troviamo la Pavonese Cigolese, che dopo sette vittorie consecutive iniziali aveva rallentato per poi riprendersi nel 2020. Margine di cinque lunghezze sulla Pontevichese, che al contrario aveva chiuso da campione d'inverno per poi iniziare il nuovo anno con tre pareggi e una sconfitta, media troppo bassa per mantenere il primato.
 
Dietro incalzano Atletico Borgosatollo e Bassa Bresciana, ma la classifica è talmente corta che è impossibile fare previsioni. Ne giova l'equilibrio e la competitività del campionato, perchè fino all'Azzano Mella decimo sono tutte ancora in corsa per un posto nei playoff.
 
Fuori dai giochi invece Atletico Bassano, Deportivo Fornaci, Le Aquile e Fionda Bagnolo.
 
GIRONE C
 
Il Villa Carcina può già pensare alle maglie celebrative per la vittoria del campionato. Come previsto anche a inizio anno, enorme il divario rispetto alle rivali, tramutato in un quasi surreale +14 in classifica. Tra poco andrà messo in ghiaccio lo champagne.
 
Le prime due “inseguitrici” sono Virtus Rondinelle e Roè Volciano, che puntano tramite i playoff a riottenere la Seconda Categoria. Le novità nei quartieri nobili sono Oratorio Mompiano e Manerba, ma classifica similmente a quanto accade nel Girone B è davvero corta e tutte sono ancora in bagarre per i playoff fino allo Sporting Club Nave, decimo e in crescita. 
 
Ci proverà anche il Benaco Salò, per Nave, Valtenesi e Sarezzo è già tempo di programmare la prossima stagione.
 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk