Collebeato, un nuovo inizio. Obiettivo play-off e rilancio del vivaio

Redazione

Il Collebeato è pronto a ripartire con uno slancio ritrovato, frutto di un progetto che mira ad una crescita del club a 360 gradi.

 

Lo sguardo del nuovo presidente Alessandro Bianchi si estende ad ampio raggio nel corso della presentazione al ristorante La Mazza di via Triumplina, in città. “Vogliamo crescere e guardare al futuro in ogni ambito. Sono profondamente convinto del fatto che si possa e si debba lavorare nel segno della qualità al di là delle categorie. La nostra prima squadra attualmente milita in Terza, ma vogliamo essere protagonisti subito puntando alla zona play-off e soprattutto rivitalizzare il settore giovanile, forti di un'affiliazione con il Brescia Calcio che costituisce un valore aggiunto per la società”.

 

Il vivaio rossoblù diventerà il motore propulsore del progetto: “A medio termine dovremo essere in grado di alimentare la prima squadra dal basso, formando i nostri ragazzi nel migliore dei modi e puntando sull'aggiornamento continuo degli allenatori, chiamati ad insegnare calcio ma anche ad educare le nuove generazioni attraverso lo sport. Per questo ci sarà un coordinamento costante all'interno degli staff e tra gli staff dei diversi gruppi. Dovrà esserci una linea comune per una crescita collettiva dal basso verso l'alto. Lavoreremo anche sul senso di appartenenza, vogliamo essere sempre più la squadra del paese e ancorarci al territorio. Abbiamo a disposizione un centro sportivo meraviglioso, che con alcuni accorgimenti e interventi strutturali potrà diventare davvero un polo di aggregazione sportivo e sociale di livello. Ne ho già parlato con il Comune e stiamo cercando partner che possano appoggiarci in questa direzione”.

 

In prima squadra la parola d'ordine è continuità. Confermati il direttore sportivo Ferdinando Serra e il tecnico Stefano Moretti: “Era doveroso. Prima dello stop forzato dovuto alla pandemia la squadra si stava affacciando alla zona play-off trovando la continuità che non aveva avuto nei primi mesi dell'anno. Ripartiremo da lì, forti dei nuovi innesti arrivati dal mercato estivo”.

 

Il diesse Serra ha vestito di rossoblù i difensori Simone Bertoglio e Guido Gnutti, prelevati dalla Vs Lume. Il nome nuovo per il centrocampo, invece, è quello dell'ex Serle Emanuele Ungaro. “L'obiettivo era inserire innesti mirati per alzare l'asticella - afferma Serra -. Credo che questi ragazzi abbiano le caratteristiche giuste per aiutare la squadra a fare un campionato di vertice, in linea con le aspettative della società. Potrebbe arrivare un ultimo colpo per l'attacco. Ci stiamo lavorando”.

 

Mister Moretti è soddisfatto: “Credo che nella nostra rosa ci sia il giusto mix di esperienza e talento. Mi aspetto una squadra aggressiva e affamata in casa e in trasferta. I nuovi arrivati ci consentiranno di poter giocare anche con moduli diversi a seconda delle necessità. Io e il mio nuovo vice Mamone siamo fiduciosi, sarà importante partire con il piede giusto, anche perché teniamo molto anche alla Coppa e vogliamo fare bene in entrambe le competizioni”.

 

L'area tecnica, dai primi calci alla prima squadra, sarà affidata a Bruno Forza, mentre il responsabile del settore giovanile è il confermato Alessandro Loda: “Stiamo seminando per avere frutti nel tempo - conclude Bianchi -, ma ci piacerebbe centrare subito obiettivi importanti come quello di creare una squadra Allievi, unica formazione mancante nella nostra filiera, che comprende anche Primi Calci, Pulcini, Esordienti, Giovanissimi e Juniores. Inizieremo a puntare anche sulla comunicazione, a partire dalla nuova pagina Facebook Collebeato Calcio”.

 

COLLEBEATO 

Portieri: Antonelli, Bono, Cancarini.
Difensori: Serra, Gnutti, Rolfi, Pasotti, Bertè, Paderno, Dizioli, Ranzini, Ienco, Dhieux, Bertoglio.
Centrocampisti: Ghidoni, Bosio, Ranzini, Byaoui, Cristini, Ungaro, Duina.
Attaccanti: Baric, Nicolini, Frigoli, Signorini, Lobo.

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk