Bergomi (Rudianese): "Portare in alto la prima squadra per dare lustro al vivaio"

Redazione
 

Alzare l'asticella e fare un salto di qualità inseguito, auspicato e desiderato, ma senza ossessioni. Nasce così la stagione 2020-2021 della Rudianese.

 

"Da un paio d'anni stiamo cercando la promozione - ammette il presidente Alberto Bergomi -. Per farlo abbiamo apportato miglioramenti graduali alla rosa. L'approdo in Seconda non è una fissazione, se non si riesce non muore nessuno, ma è innegabile che abbiamo ambizione e vogliamo fare un salto in alto".

 


Nel lavoro sul campo e dietro la scrivania il primo scoglio da superare è stato quello relativo alla costruzione di una nuova mentalità: "Veniamo da una realtà amatoriale che era abituata ad un approccio diverso. Sono serviti anni per approcciare un nuovo sistema. Credo che nella passata stagione sia avvenuto il passo decisivo verso una maturazione che era necessaria e in tal senso grandi meriti vanno all'allenatore".

 

Ne è scaturita una mezza stagione interrotta dalla pandemia proprio sul più bello, quando l'approdo in zona play-off sembrava davvero possibile. Ora si tornerà a correre nella stessa direzione. "In rosa avremo 9 nuovi ragazzi, ma l'ossatura della squadra è rimasta. Avevamo delle necessità in ruoli chiave e siamo soddisfatti delle operazioni fatte, molte delle quali riguardano giovani dal '99 al '01, provenienti anche da società importanti in prestito. La situazione economica è complessa e può essere prezioso lavorare in questo senso creando alleanze".


Lo sguardo è rivolto anche al settore giovanile: "Abbiamo tutte le categorie, con 180 ragazzi dai primi calci agli Allievi. Nell'arco di quattro anni abbiamo triplicato i numeri. Il grosso del nostro operato riguarda il vivaio, ciò che facciamo ogni giorno è soprattutto per bambini e ragazzi del paese e della zona. Se la prima squadra crescerà garantiremo ulteriore lustro al settore giovanile. Ce lo meritiamo perchè abbiamo tanti dirigenti e allenatori che danno il massimo con grande passione e dedizione".

 

Rosa Rudianese

Portieri: Loris Alemanni (1995); Simone Galbiati (1996); Edoardo Marcandelli (1994).
Difensori: Paolo Facchi (1981); Alex Forbice (1992); Davide Ferraresi (1992); Ergyn Cira (1995); Andrea Cavallini (2000); Luca Zotti (2001); Cristiano Dellacà (1992).
Centrocampisti: Simone Bergomi (1989); Andrea Baresi (1990); Marco Costa (1994); Demir Morina (1998); Lorenzo Maffioli (2000); Francesco Cavallini (1991); Valentin Dobruna (1998); Alessandro Ramera (1998).
Attaccanti: Simone Martini (1994); Andrea Bruschi (1998); Diego Pea (1993); William Borella (1998); Fabio Pagani (1998); Daniele Pedretti (2001).

 

Staff tecnico

Allenatore: Luca Sali
Vice allenatore: Paolo Rubagotti 
Allenatore portieri: Ezio Chiari

 

Organigramma

Presidente: Alberto Bergomi
Direttore generale: Giuseppe Mercandelli 
Responsabile settore giovanile: Alex Forbice 
Dirigenti: Rosa Provezza, Roberto Malaguzzi, Andrea Sottini 
Segretari: Andrea Bonetti, Roberto Malaguzzi