Toscolano campione - La festa dei due Fabrizio in panchina: "Siamo un gruppo giovane, abbiamo appena cominciato..."

Redazione
In un’uggiosa domenica in riva al Benaco ci ha pensato l’aritmetica a rendere la giornata più splendente per il Toscolano Maderno: una vittoria per 4-2 sul Remedello che ha significato l’accesso alla Seconda Categoria con due giornate d’anticipo. 
 
Soprattutto il risultato giunto al termine di un’annata che è stata trionfale per i ragazzi allenati da Fabrizio Chimini con il supporto di Fabrizio Bertollo. Due figure tecniche che a Toscolano lavorano fianco a fianco da quattro anni, prima alla guida della formazione Allievi e poi a capo della Prima squadra.
 
“Quando la società ci fece passare dalle giovanili alla Prima squadra – dicono i due Fabrizio – l’obiettivo era quello di portarla nel giro di due anni in Seconda categoria. Una cosa che si è realizzata con tempismo perfetto, anche se già l’anno scorso avevamo avuto l’occasione di fare il salto ma siamo rimasti fuori dai playoff per pochissimi punti”.
 
Forte di un bottino di 72 punti, la compagine toscolanese è decisa più che mai a vincere anche le ultime due gare rimanenti. “Chiudere a 78 punti – dice mister Fabrizio Chimini – sarebbe un record invidiabile, considerato anche il fatto che all’ultima giornata verrà sul nostro campo la Virtus Feralpi Lonato seconda in classifica e alla quale vanno tutti gli onori del caso per non aver mai mollato nella rincorsa a quel primo posto che occupiamo sin dall’inizio”.
 
Una società che da cinque anni è presieduta da Raffaele Chimini (padre di Fabrizio) e che ha sin da subito puntato molto sui giovani, cominciando dal suo allenatore 32enne. “La forza di questa società – aggiunge Fabrizio Chimini – risiede proprio nella capacità di valorizzare le forze fresche: infatti, anche in Prima squadra la rosa è composta da ragazzi nati tutti negli anni ’90 ad eccezione di 4-5 giocatori del decennio precedente. E nella prossima gara sul campo di Carpenedolo, viste alcune assenze, porteremo anche dei ragazzi classe 98 e 99, oltre a quelli che abbiamo già fatto esordire nel corso dell’anno”.
 
Dunque, una società che intende divenire prezioso riferimento sportivo nel bacino del lago di Garda, come ribadisce il 48enne viceallenatore Fabrizio Bertollo: “Quello che stiamo realizzando qui a Toscolano è un progetto di ampio respiro che ha deciso di puntare sui giovani, in primis con un bravo e giovane mister di 32 anni. E la categoria che abbiamo guadagnato quest’anno non sarà che un punto di partenza per un cammino che vuole portare la società a scalare ancora posizioni e dare lustro a una lunga storia che affonda le proprie radici sin nel lontano 1919”.
 
 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk