Aurora Travagliato, fine di un'era: non arriva l'iscrizione in Promozione, si ripartirà dalla Terza. A meno che...

Redazione
Una società storica del nostro panorama calcistico, fino a pochi anni fa in grado di battagliare per la promozione in Serie D, ripartirà dalla Terza Categoria, dopo la mancata iscrizione al campionato di Promozione che andava depositata entro oggi. Così non è stato. Per iscriversi in Terza, sembra ci fosse da aspettare - così ci è stato riferito dal presidente Dallera, che poi non è più stato raggiungibile telefonicamente - una concessione non rilasciata dal comune di Travagliato per l'utilizzo del campo di gioco, un documento fondamentale per rispettare tutti i requisiti richiesti dalla federazione ai fini della regolare iscrizione.
 
Dopo una stagione a dir poco complicata, con la retrocessione dal campionato di Eccellenza e una formazione composta quasi in toto da “quote”, arriva il momento più buio della gloriosa storia dell'Aurora, una società il cui prestigio è riconosciuto non solo a livello provinciale, basti pensare ai nomi di Settembrino e dei fratelli Baresi, che proprio da Travagliato iniziarono i loro percorsi in campo e in panchina.
 
Si ripartirà con ogni probabilità dalla Terza Categoria, cercando di salvaguardare un settore giovanile tra i più floridi dell'hinterland bresciano. Anche se, come è naturale che sia, l'amarezza non manca.
 
E' di queste ore però la notizia che la società biancorossa stia provando in tutti i modi a iscriversi quanto meno alla Prima Categoria. Chiesta una deroga fino al 20 luglio, in modo da poter andare avanti con una base più o meno consolidata e tenere bloccati i giocatori per disputare un campionato di medio-alto livello. Filtra cauto ottimismo, non è da escludere che l'Aurora possa risorgere ancora.
 
 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk