Approfondimento sulle nuove società bresciane. Capitolo 6: Atletico Offlaga, la classe '97 alla ribalta

Redazione

Alcune le conosciamo, o meglio, le riconosciamo pur nella nuova veste. Altre sono tutte da scoprire. La griglia di partenza dei campionati di Terza Categoria anche quest'anno svela un piccolo numero di new entry, nuove società nate sotto il sole estivo che iniziano da qui, dal gradino più basso Figc, la loro avventura nel calcio dilettantistico bresciano.

Atletico Mompiano, Nuove Legioni Calcinatesi, Benaco Salò, Atletico Offlaga, Pavonese Cigalese e San Paolo Fc. Ognuno di questi neonati sodalizi cela un motivo d'essere, una sua genesi, ognuno di questi progetti guarda ad obiettivi a breve, medio e lungo termine. Insomma, abbiamo materiale fresco per raccontare nuove storie del calcio che più amiamo, quello di casa nostra.

Fondata all'inizio del decennio, dopo anni di solo settore giovanile l'Asd Atletico Offlaga riprende questa stagione il cammino in categoria. Dopo un primo biennio a fortune alterne, nel 2012 un nuovo gruppo dirigenziale si siede a capo della società e ne reimposta il lavoro e l'organizzazione. Il settore giovanile è la base da rendere solida e dalla quale partire, iniziando un percorso lungimirante. In quella prima stagione si fa notare subito una classe, i ragazzi del 1997, un gruppo che si forma al primo anno di Allievi e che farà parecchia strada assieme. Quattro anni dopo li ritroviamo in Terza, pronti per la prima esperienza di prima squadra.

«La decisione di iscriverci al campionato di Terza - spiega uno dei dirigenti responsabili dell'Atletico Offlaga, Mariella Parenza - è derivata dall'intenzione di dare uno sbocco al nucleo di ragazzi che ha composto negli ultimi due anni la Juniores. Quando entrammo in società loro erano ancora Allievi, ora hanno una nuova opportunità per crescere e fare esperienza». L'obiettivo è proprio questo, comune peraltro ad altre realtà di cui abbiamo parlato in questi giorni: fornire un'opportunità rimanendo nel proprio paese. «Sì, pensiamo sia importante dare la possibilità di giocare ai nostri ragazzi, a tutte le età. Non vogliamo vederli per strada senza niente da fare, o a casa a giocare alla Playstation, o incollati allo smartphone. In questo senso è stata preziosa negli anni la collaborazione con l'amministrazione comunale».

Non solo '97. La rosa che ha in mano Giambattista Zanetti (allenatore e ds, figura centrale nell'organigramma assieme a Parenza e al presidente Francesco Bertoli) è stata arricchita con elementi più esperti, privilegiando sempre chi è di Offlaga. «Non abbiamo l'obbligo di vincere, solo quello di giocare e divertirci, puntando chiaramente a fare il meglio possibile. Il nostro vero obiettivo è quello di dare continuità al progetto, sia con la prima squadra che col settore giovanile. Adesso abbiamo tutte le categorie, dai primi calci alla prima squadra. Sappiamo che il difficile sarà mantenerle negli anni: paesi più grandi fanno molta fatica in questo senso, per noi sarà ancora più dura. Ma ci proveremo».

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk