Sfide domestiche e video sui social. La Vighenzi non si arrende

Redazione

Sapersi adattare alle situazioni è una delle principali doti degli esseri umani. Anche il calcio sta mettendo in mostra una certa resilienza in questi tempi di blocco forzato dall'emergenza coronavirus.

 

L'assist arriva dai social e da whatsapp, che sebbene non possano restituire l'essenza dello sport più amato costituiscono degli strumenti basilari per tenere vivi i contatti, compatti i gruppi, accesi i sorrisi provati da un momento di sacrificio e dalla lontananza di una grande passione.

 

Ieri vi abbiamo raccontato della bella iniziativa del Ciliverghe, oggi vogliamo sottolineare la vivacità e lo spirito della Vighenzi, protagonista di sfide avvincenti su Instagram, con i ragazzi del settore giovanile che devono postare i loro video, testimoni di prove di abilità casalinghe: dal canestro nei cestini alla bottiglia da abbattere, e poco importa se i tentativi vengono messi in atto in cucina, in salotto o in giardino. Palloni, palline, arance: tutto è lecito, con buona pace dei genitori, che a telecamere spente avranno certamente raccolto qualche oggetto in frantumi.

 

Non è la stessa cosa, questo è certo, ma per il momento può e deve bastare, in attesa di tempi migliori. Basta un piccolo sorriso per alimentare la speranza. Il resto lo fa lo sport, generatore di motivazioni e ferree convinzioni: tutto andrà bene.

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk