Finali Trofeo BresciaOggi, il calcio giovanile torna ad alzare coppe

Redazione

Una bombola d'ossigeno per un movimento rimasto immobile per troppo tempo. Ieri il calcio dei giovani è tornato a respirare, a riassaporare il gusto della sfida, del contatto, l'adrenalina di una finale. L'ultimo atto del Trofeo BresciaOggi, disputato a Iseo, a casa dell'Orsa, ha messo in mostra alcuni dei migliori talenti bresciani delle categorie Giovanissimi, Allievi e Juniores.

 

GIOVANISSIMI

 

Voluntas Montichiari - Lumezzane Vgz 2-1

 

VOLUNTAS MONTICHIARI: Zorzi, Fantoni, Necula, Boffelli, Nikolli, Picenni, Bellandi (29' st Hysenbelliu), Barbieri (34' st Mounassib), Lembo, Lai, Albertini. (Mouad, Bagato, Mazreku, Favalli, Bertolotti, Mzidi, Schena). Allenatore: Simbeni.

LUMEZZANE VGZ: Bianchini, Olivari, Ghidini, Bolpagni (20' st Zanelli), Milanesi, Gipponi, Valle (39' st Sabiu), Sartore, Novaglio (20' pt Di Vita), Ferri (26' st Patti), Cirelli (1' st Zacco). (Bertoli, Gazzaroli, Muhic, Signoroni). Allenatore: Libertè.

ARBITRO: Arrigoni di Lovere.

RETI: pt 4' Lai (VM) autorete, 16' e 36' Lembo (VM).

 

Il Lume ci crede, passa in vantaggio grazie ad una fortunosa autorete, ma subisce poi il ritorno della Voluntas, che ribalta già nel primo tempo. Tra gli under 15 provinciali sono i bianconeri di Montichiari a sollevare il trofeo. Sartore ispira i valgobbini nella prima parte della prima frazione, mettendo lo zampino sulla traiettoria che inganna Lai, marcatore nella porta sbagliata, la sua. Lo svantaggio dà ancora più carica ai ragazzi di Simbeni e la risposta è veemente, anche se pareggio e sorpasso arrivano in situazioni di gioco rotto: il protagonista è sempre il numero 9 Lembo, che prima traduce un rilancio dalle retrovie in gol, poi ruba palla a Bianchini per il definitivo 2-1. Nel secondo tempo il Lumezzane non riesce a costruire grossi pericoli alla porta di Zorzi, anzi, rischia piuttosto di subire l'1-3. Termina così, col successo della Voluntas Montichiari, la finalissima Giovanissimi.

 

_____

 

ALLIEVI

 

Mario Rigamonti - Sporting Franciacorta 0-3

 

MARIO RIGAMONTI: Rossi, Bradu (11' st Qesku), Colpani (1' st Solanaru), Olivari, Perrone, Capuano (1' st Folli), Trebeschi, Boventi (14' st Costanzo), Ologungibiri, Cimini (9' st Cassago), Consoli (9' st Debral). (Romano, Pelati, Rossetto). Allenatore: Archetti.

SPORTING FRANCIACORTA: Roveglia, Massardi (42' st Lozio), Archetti (42' st Lamberti), Facchini, Berna, Foresti (42' st Econimo), Bertuzzi (42' st Facchetti), Ferraresi, Scarsi (21' st Torri), Marchetti (5' pt Viti), Marella. (Crotti). Allenatore: Romanini.

ARBITRO: Sirani di Chiari.

RETI: pt 8' Berna (SF); st 8' Bertuzzi (SF), 40' Ferraresi (SF).

 

Non sarà stata una gara a senso unico, ma lo Sporting Franciacorta under 17 ha ampiamente meritato il titolo messo in palio dalla testata giornalistica bresciana. Il 3-0 è perentorio e risponde ad una superiorità legittimata durante il gioco, tenuto in mano dai franciacortini, nonostante la resistenza dei cittadini. Anche in questo caso la gara si sblocca nei primissimi minuti, grazie a Berna, che incoccia di testa un pallone calciato da Bertuzzi dentro l'area. Nei primi 10' della ripresa arriva il raddoppio siglato dallo stesso Bertuzzi, in chiusura di match arriva poi il punto esclamativo di Ferraresi. I granata sbattono contro Roveglia, gli amaranto tornano a casa con una coppa prestigiosa.

 

_____

 

JUNIORES

 

Prevalle - Darfo Boario 6-5 dcr (1-1)

 

PREVALLE: Balduchelli, Silvestri (36' st Schlang), Cavalleri, Vernuccio, Vigni, Beccalossi (6' sts Mariani), Crippa, Dolci, Orlandi (2' pts Caini), Romano (32' st Boarin), Garletti (11' st Cavalca). (Pagati, Belzani, Pasinetti, Mereghetti). Allenatore: Binetti.

DARFO BOARIO: Bertoli, Maj, Romele, Bancale, Turano (8' st Gheza), Taboni (8' st Cadei), Cotti Piccinelli (13' st Massoletti), Randazzo, Vaira (3' sts Piccinelli), Zampatti (5' st Ameraldi) (1' st Canotto), Gabriele Berlinghieri (25' st Laffranchi). (Grazioli, Trotti). Allenatore: Roberto Berlinghieri.

ARBITRO: Bogna di Brescia

RETI: pt 38' Garletti (P), st 19' Maj (DB).

RIGORI: Laffranchi (DB, parato), Crippa (P, gol), Gheza (DB, gol), Dolci (P, gol), Massoletti (DB, gol), Vigni (P, gol), Bancale (DB, gol), Cavalca (S, gol), Randazzo (DB, gol), Boarin (P, gol).

 

Nell'ultimo atto del pomeriggio sebino va in scena lo scontro più equlibrato. Se il Prevalle può festeggiare il Trofeo, è soprattutto perché si trova in porta Balduchelli, eroe della finalissima. L'incontro viaggia sui binari dell'equilibrio fino all'ultimo terzo di primo tempo, quando Garletti indovina il sinistro dell'1-0 Prevalle. Il secondo è illuminato dal gesto tecnico di Maj, la rovesciata che vale l'1-1, che strappa applausi da entrambe le tifoserie. Tutto è incanalato verso i supplementari, ma al 48' il sig. Bogna di Brescia fischia un calcio di rigore per i camuni. Sul dischetto va Randazzo, ma Balduchelli lo ipnotizza. L'extra time non regala emozioni, al contrario dei rigori, dove Balduchelli torna ad indossare la maglia di Superman: disinnesca Laffranchi, i suoi compagni sono impeccabili, e il titolo incorona così il gruppo di mister Binetti.