Nuova alleanza. La Pavo diventa centro di formazione della Feralpisalò

Redazione

"Un accordo. Una collaborazione. Un gemellaggio etico. Un legame responsabile e importante. Con la Pavoniana Gymnasium nasce il primo "Centro di formazione" per la crescita a tuttotondo dei ragazzi: tecnica, valoriale, educativa, sportiva nella più ampia accezione".

 

Feralpisalò ha annunciato con queste parole un accordo di rilievo in ambito giovanile. "È tante cose questo connubio tra Feralpisalò e Pavoniana - si legge sul sito ufficiale dei gardesani -. Una scelta basata sulle persone, sulle competenze, sulla professionalità, sui valori condivisi e da infondere in un percorso comune. Di certo è un ulteriore passo avanti per la crescita del comparto giovanile dei leoni del Garda. I verdeblù hanno scelto Gsd Gymnasium Pavoniana per sviluppare ancora di più la già capillare presenza territoriale, potenziare l’area scouting e la crescita della “cantera”, da sempre asset fondamentale di Feralpisalò".

 

"La vera ragione che ci ha spinti a cambiare, dopo dopo tanti anni con il Brescia Calcio e altrettanti di corteggiamento con i verdeblù - ha affermato il presidente della Pavoniana, Umberto Cervati - è che nelle persone, nei tecnici, nelle strutture dei leoni del Garda abbiamo trovato importanti punti di contatto con le nostre idee. Con le rondinelle non più. E ora vogliamo che questa collaborazione continui a maturare ulteriormente".

 

Una collaborazione finalizzata a creare il primo polo di sviluppo congiunto, che consentirà ai due club un continuo confronto all’insegna del miglioramento della metodologia di lavoro, sull’esperienza formativa del proprio settore giovanile. La gestione tecnico-sportiva del progetto sarà ispirata, quindi, dal lavoro a stretto contatto tra le società. 

 

La formazione avrà come oggetto la scuola calcio e l’attività agonistica: verranno organizzati degli incontri con e per i tecnici, la Pavoniana potrà far partecipare i propri tecnici agli incontri di formazione ed aggiornamento organizzati e agli incontri di formazione avanzata, sia tecnico-tattica che educativo/valoriale, in un processo di collaborazione fattiva e di scambio di idee.

 

Il tutto in uno spirito collaborativo, costruttivo e formativo su metodologie di allenamento, criteri di preparazione atletica e su quant’altro risultasse utile alla crescita e al perfezionamento sportivo dei giovani calciatori.

 

“Feralpisalò ha da sempre, nella valorizzazione dei giovani e del territorio, una mission fondamentale - ha spiegato il direttore generale del settore giovanile dei Leoni del Garda, Pietro Lodi -. Ringrazio la Pavoniana, società storica e leader nella crescita dei giovani, che ha sempre anteposto gli interessi dei ragazzi a quelli del club. La nostra scelta è ricaduta soprattutto dalle persone che lavorano in questa società, che hanno il nostro stesso obiettivo, ovvero formare i ragazzi sotto tutti i punti di vista. La nascita del Centro di formazione non può definirsi solo una collaborazione tecnica, bensì un progetto a lungo termine di interscambio di giocatori, così che i verdeblù possano beneficiare dei ragazzi più talentuosi e la Pavoniana possa contribuire alla crescita e alla formazione dei calciatori che saranno ceduti dalla Feralpisalò con la formula del prestito. Sarà istituito un tavolo di lavoro sempre aggiornato, all’insegna della costruttività e del confronto per creare la giusta cultura del lavoro. Ci tengo a sottolineare come forse, da qualche parte, un sorriso lo ha fatto anche l’amico Fulvio Sanna che ha sempre sperato e creduto in questa collaborazione”.

 

“Nel nostro processo di ristrutturazione si inserisce la partnership con Feralpisalò, Società ambiziosa che negli ultimi anni è cresciuta tanto da essere riconosciuta realtà di riferimento per il calcio anche professionistico, e che condivide con Pavoniana Gymnasium i principi di attenzione al territorio e allo sviluppo del “vivaio” per il miglioramento dell’individuo" le parole del direttore sportivo Pavoniana, Mattia Vitale. L’accordo prevede il riconoscimento di Pavoniana come proprio “Centro di formazione” all’insegna di un continuo confronto tra le società con la finalità di accrescere e perfezionare le conoscenze dei tecnici, dei tesserati e per talune tematiche anche dei genitori dei calciatori. Due realtà ambiziose si sposano, quindi, in un progetto sinergico di collaborazione sportiva - prosegue Vitale - nella convinzione che la crescita societaria si raggiungerà attraverso il lavoro e la formazione continua sia per giocatori che per allenatori. Un progetto, infine, per il quale saranno condivisi corsi di perfezionamento e potenziamento per i giovani calciatori promossi nel corso dell’anno e numerose iniziative sociali finalizzate a sensibilizzare bambini e ragazzi su temi importanti per la crescita individuale, non soltanto sportiva, dall’ambiente alla salute, dall’alimentazione alla disabilità”.