logo_serieb   Serie B

Grande Brescia, piccolo risultato

brescia_juveBRESCIA – JUVENTUS 1-1

BRESCIA: (4-3-1-2) Arcari 6; Berardi 6, Zebina 7,5, Martinez 6,5, Daprelà 6,5; Baiocco 6 (30' st Vass s.v.), Cordova 6, Hetemaj 7; Diamanti 8 (41' st Possanzini s.v.); Eder 6,5 (18' st Kone 6), Caracciolo 6. (Leali, Zambelli, Bega, Budel). Allenatore: Iachini 7.
JUVENTUS: (4-4-2) Storari 6,5; Motta 5,5, Bonucci 6, Chiellini 6,5, Grosso 6,5; Pepe 5,5 (34' st Salihamidzic s.v.), Sissoko 5, Aquilani 6 (31' st Lanzafame s.v.), Marchisio 6; Del Piero 5 (13' st Iaquinta 6), Quagliarella 7. (Costantino, Sorensen, Camilleri, Giandonato). Allenatore: Del Neri 5,5.
Arbitro: Damato di Barletta 5,5.
Reti: st 26' Quagliarella, 28' Diamanti.
Migliori in campo: Diamanti (Brescia); Quagliarella (Juventus).
Note: ammoniti Pepe, Motta, Caracciolo, Berardi, Grosso. Recupero 0' e 3'.
Redazione
in Brescia

Il cammino della Leonessa riparte da S. Siro

inter_bresciaINTER – BRESCIA 1-1

INTER: (4-4-2) Castellazzi 5,5; Maicon 5,5 (Cordoba 6), Lucio 6,5, Samuel 5,5 (Santon 6), Chivu 5; Coutinho 6; Zanetti 5,5, Snejder 5; Pandev 5,5; Eto'o 6,5, Milito 5. (Orlandoni, Materazzi, Nwankwo, Biabiany). Allenatore: Benitez 5,5.
BRESCIA: (4-3-2-1) Arcari 7; Berardi 6,5, Zebina 6,5, Martinez 6,5, Dallamano 6; Baiocco 6, Cordova 6,5 (Budel 6), Hetemaj 7; Diamanti 6 (Bega s.v.), Kone 6 (Eder s.v.); Caracciolo 7. (Leali, Vass, Zambelli, Possanzini). Allenatore: Iachini 7.

Arbitro: Gava di Conegliano Veneto 4.
Reti: pt 14' Caracciolo; st 28' Eto'o (rigore).
Migliori in campo: Eto'o (Inter); Caracciolo (Brescia).
Note: ammoniti Coutinho, Arcari, Zebina, Hetemaj.
Redazione
in Brescia

L'ottobre nero del Brescia finisce con zero punti

brescia_napoliBRESCIA – NAPOLI 0-1

BRESCIA: (4-3-1-2) Arcari 6; Berardi 5,5, Martinez 6, Zebina 6, Dallamano 6; Baiocco 6 (10' st Vass 5,5), Cordova 6,5 (10' st Budel 6), Hetemaj 6; Konè 6 (35' st Possanzini s.v.); Caracciolo 6,5, Eder 6. (Leali, Bega, Feczesin, Zambelli). Allenatore: Iachini 6.
NAPOLI: (3-4-2-1) De Sanctis 6; Grava 6, Cannavaro 6, Campagnaro 6; Zuniga 6,5, Yebda 6, Gargano 6, Dossena 6; Sosa 5,5 (10' st Cavani 6,5), Hamsik 6,5; Lavezzi 7 (42' st Blasi s.v.). (Iezzo, Maggio, Dumitru, Santacroce, Cribari). Allenatore: Mazzarri 6,5.

Arbitro: Valeri di Roma 6.
Rete: 31' st Lavezzi.
Migliori in campo: Caracciolo (Brescia); Lavezzi(Napoli).
Redazione
in Brescia

In coppa Italia è buona la prima

brescia_cittadellaBRESCIA - CITTADELLA 1-0

BRESCIA: (4-3-1-2) Arcari 6; Berardi 6, Bega 6, Mareco 6 (1' st De Maio 6), Daprelà 6,5; Baiocco 6, Budel 6, Filippini 6 (26' st Vass 6); Diamanti 7; Possanzini 6, Feczesin 6 (41' st Eder s.v.). (Leali, Caracciolo, Zambelli, Konè). Allenatore: Iachini 6,5.
CITTADELLA: (4-3-2-1) Pierobon 5; Semenzato 6, Gasparetto 6, Manucci 6, Marchesan 6; Volpe 6, Magallanes 6 (1' st Dalla Bona 6), Carra 6 (21' st De Gasperi 6); Di Roberto 6, Bellazzini 5,5 (7' st Gabbiadini 6); Perna 6. (Villanova, Teoldi, Carteri, Zanvettori). Allenatore: Foscarini 6.
Arbitro: Pinzani di Empoli
Rete: 30' pt Diamanti.
Migliori in campo: Diamanti (Brescia); Perna (Cittadella). 
Redazione
in Brescia

Bella e perdente. La Leonessa non sa più vincere

lecce_bresciaLECCE – BRESCIA 2-1

LECCE: (4-3-3) Rosati 7; Rispoli 5,5 (1' st Munari 7), Fabiano 6 (25' st Giuliatto 6,5), Ferrario 5 (10' st Gustavo 6), Mesbah 6,5; Giacomazzi 6,5, Vives 6, Piatti 6; Di Michele 7,5, Ofere 6, Olivera 6. (Benassi, Grossmuller, Jeda, Coppola). Allenatore: De Canio 6,5.
BRESCIA: (4-3-1-2) Sereni 6; Zambelli 5,5 (1' st Bega 6), Zebina 6,5, Martinez 5,5, Dallamano 6; Vass 6 (10' st Baiocco 6), Cordova 6,5 (25' st Budel 6), Hetemaj 6; Konè 7; Eder 6, Caracciolo 6,5. (Arcari, Bega, Marco, Baiocco, Budel, Possanzini, Taddei). Allenatore: Iachini 6.

Arbitro: Peruzzo 5.
Reti: pt 19' Caracciolo; st 9' Ofere, 16' Di Michele.
Migliori in campo: Di Michele (Lecce); Konè (Brescia).
Note: ammoniti Mesbah, Di Michele, Vass, Caracciolo, Olivera, Zebina.
Redazione
in Brescia

E' la dura legge del gol

brescia_udineseBRESCIA - UDINESE 0-1

BRESCIA: (4-3-1-2) Sereni 6; Zambelli 6, Zebina 6,5, Martinez 6, Dallamano 6,5; Hetemaj 6,5 (43' s.t. Budel s.v.), Cordova 6,5, Baiocco 5,5 (35' s.t. Possanzini s.v.), Kone 6,5 (36' s.t. Taddei s.v.); Caracciolo 6, Eder 5,5. Allenatore: Iachini 6.
UDINESE: (3-4-1-2) Handanovic 6,5; Benatia 6, Coda 6, Zapata 6,5; Isla 6, Pinzi 6, Inler 6, Pasquale 6,5; Sanchez 5,5; Denis 5 (14's.t. Corradi 6,5), Di Natale 5,5 (24' s.t. Asamoah 6,5). All. Guidolin 6.

Arbitro: Romeo 5,5.
Rete: 35' st Corradi.
Migliori in campo: Kone (Brescia); Corradi (Udinese).
Note: ammoniti Pinzi, Baiocco, Hetemaj.
Redazione
in Brescia

Gino Corioni: sognando l'Europa

corioni1di Bruno Forza

Il calcio è l'ultima rappresentazione sacra del nostro tempo. È rito nel fondo, anche se è evasione. Mentre altre rappresentazioni sacre, persino la Messa, sono in declino, il calcio è l'unica rimastaci. Il calcio è lo spettacolo che ha sostituito il teatro". Questa lode allo sport più amato dagli italiani porta la firma di Pier Paolo Pasolini, ma se l'avesse scritta Gino Corioni, presidente del Brescia Calcio, non ci sarebbe da stupirsi.
Presidente, cos'è per lei il calcio?
"È uno sport che dà emozioni come poche cose nella vita: quando ti sposi, ti innamori o hai un figlio, specialmente il primo. Sono occasioni rare e straordinarie. Il denaro non dà emozioni. Le emozioni sono quelle che fanno provare brividi e sgorgare lacrime. Il calcio dà tutto questo facendoti sentire vivo. Ricordo partite del Brescia con 30.000 spettatori in cui almeno metà hanno pianto di gioia".

Per leggere l'intervista integrale clicca qui
http://www.dodicimesi.com/2010/10/10/gino-corioni-sognando-leuropa/

 

Redazione
in Brescia

Vince Reja, ma quanto a ottimismo è parità

 

iachiniIl Brescia torna a casa a mani vuote, ma lo sguardo d'insieme di Beppe Iachini trae un bilancio positivo dalla trasferta laziale delle Rondinelle: "Abbiamo fatto una buona prestazione. Ho visto la squadra compatta e corta. Siamo stati capaci di creare occasioni importanti e ne abbiamo concesse poche restando sempre in partita anche nella ripresa. Purtroppo siamo rimasti in inferiorità numerica per una doppia ammonizione un po' eccessiva. Nonostante questo abbiamo continuato a crederci, ma la gara si è fatta in salita".
Un rimprovero alla squadra, però, non manca: "Peccato per quella palla concessa alla Lazio a un minuto dall'intervallo. Dovevamo abbassare i ritmi, invece siamo stati infilati da una grande giocata. In certi momenti ci vuole più capacità di lettura della gara, ma nel complesso ho visto un Brescia vero". Il processo di crescita della squadra soddisfa il tecnico biancoblu, ma il bilancio numerico degli ultimi due turni è deludente: "Siamo un po' rammaricati perchè nonostante le buone cose fatte vedere a Bari e Roma non abbiamo raccolto punti. Ora però pensiamo a lavorare e a guardare lontano. Per ciò che ho visto fino a questo punto della stagione non posso che essere ottimista".

reja1Sul fronte opposto Edoardo Reja si gode il primato in classifica: "Dopo il vantaggio abbiamo gestito la gara con grande maturità e non siamo andati in sofferenza. Vincere una gara come questa è un segnale importante perchè il Brescia è una squadra organizzata e le piccole ad inizio stagione riescono a giocare ad ritmi altissimi. Il primo posto? I ragazzi credono nei propri mezzi e c'è entusiasmo. Di natura sono ottimista, ma aspettiamo la fine del girone d'andata per cambiare obiettivi, anche se sono convinto che questa squadra abbia ancora ampi margini di miglioramento".
Reja coccola i gioielli Hernanes, Mauri e Zarate, ma spende parole di stima assoluta per i cosiddetti gregari: "Abbiamo giocatori di talento che soddisfano il palato dei tifosi, ma non possiamo dimenticare l'ossatura della squadra, gente come Lichtsteiner, Biava, Brocchi che sono meno appariscenti ma altrettanto decisivi. Stanno dando un contributo importantissimo".

Redazione
in Brescia