Brescia nelle sabbie mobili. Quarta sconfitta consecutiva con l'ultima della classe

Redazione

Sabato da incubo per il Brescia, che contro l'Ascoli, ultimo in classifica, incappa nella quarta sconfitta consecutiva. I bianconeri s'impongono 2-1 in rimonta e acuiscono la gravità della crisi delle rondinelle.

 

Doveva essere la partita del riscatto, così non è stato. Il primo tempo illude i tifosi, perché dopo il buon avvio dei padroni di casa è il Brescia a trovare il gol del vantaggio con una punizione di Jagiello, che batte Leali. La formazione di mister Dionigi prova ad arrotondare il punteggio con i tentativi sottomisura di Martella, Ayé e Jagiello, ma il raddoppio non arriva.

 

In avvio di ripresa l'Ascoli si fa vivo dalle parti di Joronen con costanza e al 18' trova il pareggio con una conclusione dalla distanza di Eramo. La paura di perdere prevale sul coraggio necessario per provare a vincere e l'Ascoli ne approfitta: spinge sull'acceleratore e viene premiato. Dopo le occasioni capitate a Eramo, D'Orazio e Danzi arriva il gol del sorpasso al 93', quando sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Dionisi ci pensa Brosco a regalare alla formazione marchigiana tre punti vitali.

 

Il Brescia resta impantanato a quota 21, con Cremonese e Reggina che lo mettono nel mirino. La panchina di Dionigi torna a surriscaldarsi nonostante l'allenatore sia fresco di rinnovo e il prossimo impegno contro il Cittadella sembra già una vetta proibitiva da scalare.

 

ASCOLI-BRESCIA 2-1

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Quaranta, Kragl (46' D'Orazio); Eramo (73' Stoian), Buchel (61' Danzi), Saric; Sabiri (46' Bidaoui); Dionisi, Bajic (61' Simeri). A disposizione: Sarr, Maresca, Pinna, Corbo, Avlonitis, Chiricò, Pierini. Allenatore: Sottil.

BRESCIA (3-4-1-2): Joronen; Papetti, Mateju, Mangraviti; Karacic, Bisoli, Van de Looi, Martella; Jagiello (71' Donnarumma); Ragusa (63' Dessena), Ayè (79' Fridjonsson). A disposizione: Andrenacci, Chancellor, Verzeni, Ghezzi, Labojko, Zmrhal. Allenatore: Dionigi.

Arbitro: Camplone di Pescara.

Reti: 18' Jagiello, 63' Eramo, 93' Brosco.