Pausa di riflessione per Cellino. Quattro alternative a Dionigi

Redazione

Il giorno dopo il ko di Ascoli raffredda gli animi e i pensieri della dirigenza, ovviamente scottata dallo scivolone in terra marchigiana e da una crisi che sembra non trovare vie d'uscita.

 

Ieri sera il destino di Davide Dionigi sembrava ormai scritto, con l'esonero ad un passo. Con il passare delle ore, però, i dubbi hanno preso campo generando riflessioni profonde.

 

Il futuro del tecnico resta assolutamente in bilico e forse il recentissimo rinnovo contrattuale fa un po' da freno all'interventismo tipico di Cellino, che ora sfoglia la margherita analizzando pro e contro di quello che sarebbe il terzo esonero in cinque mesi: numeri da record. 

 

La prima alternativa continua ad essere la promozione di Gastaldello, che fa già parte dello staff di Dionigi, ma si vocifera anche di un possibile ritorno di Diego Lopez, ancora sotto contratto con le rondinelle. I nomi nuovi sul taccuino del presidente, invece, potrebbero essere quello dell'ex Serse Cosmi e di Aurelio Andreazzoli, attualmente in seconda fila.

 

La riflessione continua ed è delicatissima perché ora c'è un Brescia da salvare. Letteralmente.