Sondaggio - Dirigenza bocciata. Per i bresciani il mercato è da 4 in pagella

Redazione

È una bocciatura senza appello quella sentenziata dai tifosi del Brescia nei confronti della società. La contestazione dei giorni scorsi non lascia spazio a dubbi sugli umori della piazza, che ha manifestato a chiare lettere lo scarso gradimento nei confronti della gestione Cellino.

 

Anche il giudizio sull'operato del club in sede di mercato è gravemente insufficiente e il nostro sondaggio via social lo ha certificato a chiare lettere. I nostri lettori solitamente sono abituati a dare le pagelle ai giocatori dopo ciascuna partita, questa volta hanno espresso il loro voto (da un minimo di 3 a un massimo di 8) in merito agli interventi fatti sulla rosa nella finestra di gennaio dedicata ai trasferimenti.

 

Cellino e Perinetti si sono trovati un 4 in pagella arrotondato per eccesso dopo aver maturato una media di 3,8. Per i bresciani le cessioni e gli acquisti hanno indebolito le rondinelle, mettendole seriamente a rischio in ottica retrocessione. Il 46% dei votanti ha dato un 3 alla dirigenza, ed è stato il giudizio più gettonato. Ad alzare leggermente la media ci hanno pensato gli altri. Il 38% ha scelto il 4, il 7% un'insufficienza più lieve: voto 5.

 

Solo il 9% ha promosso la dirigenza. Operato sufficiente per il 6%, discreto per l'1% e buono per il 2%.