Man of the Match: con l'Entella non cambia il registro, Joronen ed Ayè in fuga

Redazione

Una fatica tremenda, che produce sempre poco. Il Brescia di questa stagione continua ad arrancare, non cogliendo le possibilità per dare una svolta al proprio campionato. Anche in casa della Virtus Entella, ultima in classifica, gli uomini di Clotet mancano la vittoria, ottenendo un pareggio che non aiuta la classifica.

 

E sarebbe potuta andare peggio, se Jesse Joronen non avesse parato un rigore e almeno altre due conclusioni molto pericolose dei liguri, e se Florian Ayè non avesse concretizzato una delle due occasioni da rete avute dalla sua squadra nell'intera partita. Un po' poco, soprattutto contro la peggior difesa del campionato. Per l'attaccante francese si tratta del sesto gol messo a segno nelle ultime cinque partita, per il portiere finlandese di un'altra prestazione di rilievo del post Dionigi: il cambio in panchina e la chiusura del mercato invernale sono coincisi con un netto cambio di rotta nelle performance, tornate sugli standard che gli competono.

 

Numero 1 e numero 20 occupano a braccetto la prima posizione del CBS Man of the Match 2020-2021, scrollandosi di dosso, finalmente, la presenza di Ernesto Torregrossa, che comunque mantiene 11 lunghezze sul primo inseguitore, il terzo assoluto tra le Rondinelle ancora in rosa, Filip Jagiello. Di veramente positivo, la 25a giornata ha avuto il ritorno in campo da titolare e l'ingresso nella nostra classifica dei migliori in campo di Andrea Cistana. Dietro a Joronen ed Ayè c'è il bresciano, finalmente ristabilito dopo il lungo infortunio e già protagonista, secondo i nostri utenti Instagram, nella gara contro l'Entella. Bentornato.

 

CBS Man of the Match - 25a giornata

1) Joronen - 3 punti

2) Ayè - 2 punti

3) Cistana - 1 punto

 

Classifica generale

1) Ayè, Joronen - 25 punti

3) Torregrossa - 23 punti

4) Jagiello - 12 punti

5) Bisoli, Dessena - 11 punti

7) Papetti, Sabelli - 10 punti

9) Spalek - 7 punti

10) Donnarumma - 6 punti

11) Mangraviti, Verzeni - 4 punti

13) Bjarnason - 3 punti

14) Chancellor, Ndoj, Ragusa - 2 punti

17) Andrenacci, Cistana, Labojko, Mateju, Skrabb - 1 punto