Man of the Match, tutti con Bjarnason per tener vivo l'obiettivo play off

Redazione

Una prova che rilancia l'entusiasmo del gruppo, tornato a -2 dai play off, a tre gare dalla fine. Il Brescia dovrà provare a vincere tutte e tre le rimanenti gare per cogliere un posto tra le contendenti alla Serie A, sfruttando l'onda positiva del 3-1 alla Spal.

 

Non bisognerà attendere troppo per la prova del nove, dato che oggi pomeriggio alle 14 le Rondinelle tornano già in campo, a Vicenza. Nell'undici iniziale Clotet non potrà fare a meno di alcune pedine alle quali l'intera squadra si sta aggrappando per tenere viva la speranza di promozione.

 

Joronen e Jagiello, ad esempio. Giocatori maturi, che probabilmente potrebbero già essere all'altezza della categoria superiore, che nonostante alti e bassi stagionali hanno messo spesso la propria firma sulle vittorie biancoblù. L'uomo dell'anno, in rete anche coi ferraresi, è Florian Ayè, titolare per necessità a inizio anno, ora per scelta. Inamovibile.

 

Ma chi sta facendo fare uno step in più al Brescia, da quando Clotet si è seduto sulla panchina liberata da Dionigi, è Bjarnason. L'islandese è un punto di riferimento tecnico e carismatico, con la tranquillità delle sue giocate, sempre più decisive, sta dando serenità ai compagni, che nel momento di difficoltà sanno da chi andare. Indispensabile e, per una volta ancora, Man of the Match.

 

CBS Man of the Match - 35a giornata

1) Bjarnason - 3 punti

2) Ayè - 2 punti

3) Jagiello, Joronen - 1 punto

 

Classifica generale

1) Ayè - 31 punti

2) Joronen - 29 punti

3) Torregrossa* - 23 punti

4) Bjarnason - 18 punti

5) Jagiello - 16 punti

6) Bisoli - 14 punti

7) Cistana, Dessena* - 11 punti

9) Papetti, Sabelli* - 10 punti

11) Ndoj - 8 punti

12) Donnarumma, Spalek - 7 punti

14) Mangraviti - 5 punti

15) Karacic, Verzeni - 4 punti

17) Martella, Van de Looi - 3 punti

19) Chancellor, Ragusa - 2 punti

21) Andrenacci, Labojko, Mateju, Skrabb - 1 punto

*Non più al Brescia