Mazzone: "Quando penso a Brescia mi commuovo. Avevo grandi uomini"

Redazione

È un augurio sincero e intriso di significati quello che Carlo Mazzone ha fatto pervenire al Brescia in occasione dei 110 anni di fondazione del club.

 

Ecco le parole inviate alla società dal tecnico degli anni d'oro delle rondinelle: 

 

"Nel ricordare gli anni passati a Brescia mi commuovo - afferma Mazzone -. Una squadra di grandi uomini prima e grandi giocatori poi. Ricordo con affetto il presidente Gino Corioni, persona vera e perbene. Per me è stata una gioia immensa allenare una squadra storica come il Brescia. Colgo l'occasione dei 110 anni del club per salutare tutti i tifosi che mi hanno sostenuto e che continuano a farlo e per dare un grande abbraccio a Massimo Cellino. Non dimentico i tempi vissuti a Cagliari e gli anni vissuti insieme. Un saluto a tutti i giocatori e alle persone che hanno lavorato e lottato con me. Un pensiero speciale anche al caro Vittorio, che tifa da lassù".