Inzaghi porta il sereno: "Con Cellino c'è sintonia. Brescia è la piazza giusta per me"

Redazione

"Io e il presidente siamo in sintonia, abbiamo idee chiare e vogliamo fare bene".

 

Nel post partita dell'amichevole con la Rappresentativa Bresciana mister Inzaghi rasserena l'ambiente dopo le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi relative a presunte incomprensioni con Massimo Cellino. "A volte leggo cose non vere e sono convinto che la società terrà i giocatori bravi per essere competitiva. Quanto al mercato punteremo sia sui giovani sia su profili esperti. Vogliamo fare felici i tifosi nella consapevolezza che ci sono club, come Monza e Parma, che stanno facendo un mercato fuori concorso. Donnarumma? È un giocatore del Brescia e finché sarà qui lo alleneremo come un giocatore importante".

 

Il tecnico delle rondinelle ha analizzato così il momento della squadra: "In amichevole abbiamo messo in pratica ciò che stiamo provando in allenamento. Ovviamente i carichi di lavoro ci rendono un po' pesanti, ma ciò che conta di più è la ricerca del gioco. Da questo punto di vista sono soddisfatto. Dobbiamo cercare di crescere nei nostri principi e nelle nostre certezze".

 

Infine un messaggio ai tifosi: "Brescia trasmette emozioni. Era quello che cercavo. Avevo bisogno di una piazza di questo tipo. La passione dei tifosi mi responsabilizza ancora di più e spinge tutti noi a dare il massimo per regalare al pubblico grandi soddisfazioni".