Il sogno della Feralpisalò svanisce a Padova. Decide Ronaldo

Redazione
 

Non c'erano alternative alla vittoria per il cammino della Feralpisalò nei play-off di Serie C. Ottenerla a Padova dopo il lungo stop non era affatto facile.

 

Caracciolo e compagni ci hanno provato, mettendo in campo tutto quello che avevano, ma non è bastato. 

 

 

Il sogno dei Leoni del Garda si spegne al 70', quando Ronaldo s'inventa un gol da fenomeno: doppio passo da fermo e slalom in area tra le maglie della difesa verdeblù, prima di scaricare un bolide sotto la traversa. È il fotogramma che decide il match e qualifica il Padova al turno successivo. 

 

 

Resta il rammarico per quel gol annullato a Rinaldi al 56': uno splendido colpo di testa sulla punizione di Ceccarelli che gonfia la rete prima del fischio del direttore di gara, che interrompe l'esultanza dei giocatori bresciani ravvisando un fuorigioco che lascia spazio a molti dubbi.

 

La gara si era aperta con un tentativo di Frascatore, che calcia dalla dalla distanza. La sua conclusione di spegne sul fondo. La prima vera occasione è di marca ospite, con Ceccarelli che testa i riflessi dell'ex Brescia Minelli, spaventato poco dopo da una rovesciata di Scarsella. Dalla parte opposta gran botta di Culina, con la palla che sorvola di poco la porta difesa da De Lucia.

 

Il pareggio non basta. La Feralpisalò lo sa e in avvio di ripresa graffia subito gli avversari con un tentativo in bello stile di Caracciolo: stop di petto e destro da fuori area che costringe Minelli ad un'ottima parata. 

 

Il Padova replica con la punizione di Halfredsson che pesca Nicastro, al quale non riesce la deviazione vincente. Poi l'episodio da moviola che fa disperare la Feralpisalò e un tentativo di Pesce da fuori area bloccato in due tempi da Minelli.  

 

Poi il colpo di classe di Ronaldo, che rompe gli equilibri. Sottili inserisce forze fresche dalla panchina e Maiorino prova a pescare il jolly, ma Minelli è attento. La Feralpisalò lotta su tutti i palloni e sfrutta con costanza le corsie esterne per innescare Caracciolo e la sua abilità nel gioco aereo, ma la difesa padovana regge l'urto. 

 

I gardesani attaccano, il Padova aspetta e riparte, come all'89', quando Frascatore ruba palla a Zambelli, s'invola verso l'area avversaria ed esplode una conclusione bloccata da De Lucia.

 

Con il passare dei minuti le energie abbandonano la Feralpisalò, che non riesce ad imbastire l'assedio finale e getta la spugna. L'appuntamento con la Serie B resta in agenda, non è ancora il momento.

 

PADOVA – FERALPISALÒ 1-0 

Rete: 70' Ronaldo.

PADOVA (4-3-3): Minelli; Pelagatti (83' Castiglia), Kresic, Andelkovic, Frascatore; Buglio (54' Mandorlini), Ronaldo (73' Cherubin), Hallfredsson; Nicastro (73' Nunes), Soleri, Culina (54' Zecca). A disposizione: Galli, Capelli, Gabionetta, Baraye, Rondanini, Litteri, Pesenti. All. Mandorlini.

FERALPISALÒ (4-3-1-2): De Lucia; Zambelli, Rinaldi, Giani, Eguelfi (70' Mordini); Baldassin (66' Altobelli), Pesce (82' Carraro), Scarsella; Guidetti (66' Maiorino), Caracciolo, Ceccarelli (70' Miracoli). A disposizione: Liverani, Spezia, Tirelli, Magnino, Legati, Vitturini, Hergeligiu, Altobelli, Maiorino. All. Sottili.

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk