Ritorno al passato. Paghera riparte dal Vobarno

Redazione
 

Le proposte in queste settimane non sono mancate, ma c'era un filo blu che ha prevalso nella decisione finale di Lorenzo Paghera.

 

"Sono molto contento. Credo che il Vobarno sia l'unica realtà alla quale mi sono sempre sentito legato, anche dopo essere andato via. Spero possa essere di buon auspicio. Il 2015/2016 e il 2016/2017 furono due grandi annate. Al primo anno vinsi la mia prima classifica cannonieri e il Top Player di Eccellenza; il secondo anno disputammo la finale playoff. Eravamo un grande gruppo prima che una grande squadra. Poi le nostre strade si separarono, ma un filo invisibile di stima e affetto reciproci ci ha sempre tenuti legati. Negli ultimi tre anni ho giocato per altre società e con nuovi compagni, ho vinto un'altra classifica cannonieri all'Orceana e ho indossato due anni la fascia da capitano del Ghedi, segnando tanti gol e raggiungendo gli obiettivi di squadra".

 

 

Ora, però, è tempo di guardare al futuro: "Sento lo stesso entusiasmo di quando arrivai cinque anni fa. Sono orgoglioso di tornare a giocare per questa società per centrare nuovi traguardi insieme ai miei nuovi vecchi compagni. Forse non me ne sono mai veramente andato del tutto".

 

 

Il bomber lascia così il neonato Rovato (ex Ghedi) per tornare alla corte di mister Guerra, in una squadra giovane ma ambiziosa, della quale sarà un leader tecnico e carismatico.

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk