CSI

Il Csi spera di partire a febbraio. Quote ridotte del 50% e iscrizioni aperte

Redazione

“Mai più senza sport”. Era stato questo il motto del Csi Brescia alla vigilia di una stagione 2020-2021 che, di fatto non è mai partita, se non sui campi di allenamento.

 

L'attesissimo fischio d'inizio ai campionati di calcio, dai piccoli degli Under agli adulti dell'Open, non è mai arrivato e il comitato provinciale ha dovuto cambiare i suoi piani.

 

Di certezze, almeno per il momento, ce ne sono ben poche, ma la speranza del Csi è quella di poter partire tra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio, ovviamente se arriverà l'assist decisivo dal Governo.

 

Il Piano di Attività redatto lo scorso agosto, quindi, non può più essere il punto di riferimento per le tempistiche relative alle nuove iscrizioni e le relative quote, che sono inevitabilmente cambiate. 

 

Le nuove società che intendono iscriversi al campionato potranno procedere entro il 17 gennaio facendo riferimento alle tariffe inserite nella tabella pubblicata nell'ultimo comunicato ufficiale, mentre chi si trova già ai nastri di partenza (avendo versato la prima rata lo scorso settembre) non dovrà pagare la seconda rata, annullata dal comitato per la mancata disputa di quello che avrebbe dovuto essere il girone d'andata. Per tutti, in sintesi si prospetta un campionato scontato del 50%.