default   Interviste

Regole e rispetto: Franciacorta di nuovo in carreggiata grazie al codice Zattarin

Lo scorso autunno-inverno due delle (allora) quattro società bresciane di Serie D, in difficoltà per motivi molto differenti, guardarono ad est per scegliere una nuova guida tecnica che avrebbe dovuto risolvere, o almeno aiutarle a farlo, la situazione critica. Dal Veneto arrivarono due profili che, in pochi messi, avrebbero conquistato le rispettive piazze: la Calvina scelse il rodigino Michele Florindo, lo Sporting Franciacorta il padovano Gianluca Zattarin.

 

Redazione

Settori giovanili: Gaggiotti e Scotti nel solco dei padri a guidare la Rigamonti

Questione di vocazione, di eredità. Mario Rigamonti non è solo l'indimenticato campione bresciano colonna del Grande Torino tragicamente scomparso a Superga nel '49 coi compagni di squadra, al quale sono stati intitolati stadi, a partire da quello di Mompiano, casa delle Rondinelle. Mario Rigamonti è anche una società nata nel 1975 da un'idea di alcuni uomini di riferimento del calcio locale di allora. Un'idea forte declinata sul mondo giovanile e, oggi, autenticamente difesa e portata avanti dal lavoro della generazizone successiva.

 

Redazione

300 presenze tra tutte le categorie dilettanti: la splendida Odissea di Matteo Tagliani

Un viaggio lungo circa 20 anni, fatto di campi di battaglia, di strada macinata, di avventure improbabili, di persone scelte o incontrate per caso, accolte o rigettate, dimenticate subito o che avranno per sempre uno spazio nel cuore. Un viaggio che non poteva avere compimento se non nel ritorno a casa, da chi l'aveva visto partire e in fondo ha sempre cullato la speranza del ricongiungimento. Non sappiamo se questa stagione sportiva sarà l'ultimo capitolo del poema scritto da Matteo Tagliani, ma quanto raccontato, dal proemio fino alle pagine odierne, merita sicuramente una lettura.

 

Redazione

Il giocatore al centro: il Villa Carcina di mister Marco Prevosti

 

C'è una squadra che sta impressionando in Seconda Categoria, una matricola terribile che nelle prime tre partite ufficiali ha già messo a segno 13 reti per 9 punti complessivi. Scomparso pochi anni fa, rinato col nome di Giovani Giallo Blu, tornato la scorsa stagione al proprio nome, il Villa Carcina di mister Marco Prevosti sta attirando l'attenzione di tutti.

 

Redazione
 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk