Il Villa Nuova dice stop. Stretta di mano tra Atletico Carpenedolo e Real Leno

Redazione
 

Non solo calciomercato. Tra fusioni, nuovi progetti e trasferimenti ci sono da registrare anche numerosi movimenti e decisioni societarie importanti in provincia.

 

Tra le novità degli ultimi giorni c'è la certezza dell'interruzione dell'attività del Villa Nuova, che chiude i battenti. La società bianconera non ha rinnovato la convenzione per gli impianti sportivi e non si iscriverà al campionato 2020/2021.

 

Il progetto si interrompe. Nelle prossime ore l'ormai ex proprietà ufficializzerà la decisione, spiegandone le motivazioni. Nel frattempo il direttore generale Stefano Pedrini è in lizza per il bando comunale aperto a Carpenedolo per la gestione dello stadio Mundial '82 e del campo sintetico, il che fa presupporre l'intenzione di imbastire un trasloco nella Bassa, ma bisognerà attendere ancora qualche giorno per un verdetto decisivo a chiarire eventuali scenari futuri. 

 

 

Il paese di Carpenedolo, peraltro, resterà orfano dell'Atletico, sempre più vicino alla stretta di mano con il Real Leno, che si prepara ad agganciare al suo ampio settore giovanile una prima squadra in Prima Categoria. 

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk