La Regione Lombardia propone lo stop agli sport di contatto

Redazione
 

La Regione Lombardia rompe gli indugi, con il governatore Attilio Fontana che è pronto ad intervenire mettendo un freno allo sport dilettantistico.

 

Dopo la riunione con i sindaci il presidente regionale è stato chiaro: "Crediamo sia opportuno sospendere ogni attività negli sport di contatto in ambito dilettantistico, ma non gli allenamenti. Sottoporremo le nostre proposte al Comitato tecnico scientifico".

 

 

Sul tema è intervenuto anche il bresciano Fabio Rolfi, assessore regionale bresciano: "In questa situazione credo sia necessario bloccare le attività non produttive per non mettere in difficoltà quelle produttive. Lo sport è passione, coesione, socialità. È difficile far convivere tutto ciò con il Covid. Proprio per questo condivido la richiesta avanzata da diversi dirigenti sportivi bresciani di bloccare i campionati dilettantistici delle discipline di contatto come gli sport di squadra". 

 

 

"Il protocollo - ha proseguito Rolfi - prevede la quarantena per tutta la squadra in caso di positività di un singolo atleta. Molti giocatori si sono già fermati in maniera autonoma per non rischiare di dover compromettere la propria attività lavorativa. Le nostre società sportive fanno un lavoro straordinario per i ragazzi. Offrono opportunità di gioco e di vita. Ma come è possibile farlo con intere squadre già oggi in quarantena e il cui numero aumenta ogni giorno, generando apprensione e timore?". 

 

 

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk