La Regione ha detto stop. Dilettanti senza calcio per tre settimane

Redazione
 

Da oggi e per tre settimane gli sport di contatto, e di conseguenza anche il calcio dilettantistico, si fermano.

 

Alle dichiarazioni di ieri pomeriggio del governatore Attilio Fontana ha fatto seguito un ordinanza della Regione Lombardia che ripone tutti i palloni delle competizioni regionali e provinciali in soffitta. Dall'Eccellenza in giù campionati congelati fino al prossimo 6 novembre, dunque, giovanili comprese. Divieto anche per amichevoli e allenamenti ovviamente, con il chiaro intento di limitare il diffondersi del contagio da un lato e di preservare le attività lavorative e scolastiche dall'altro, ostacolate negli ultimi tempi dalla pioggia di quarantene preventive.

 

 

Proseguono il loro percorso sportivo solamente i professionisti e le formazioni impegnate in manifestazioni di carattere nazionale, come la Serie D per le prime squadre, Primavera, Berretti e Juniores Nazionali per le giovanili.

 

 

 

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk