Il Roncadelle è campione provinciale Uisp over 35. Mister Zanardini: "Ora ripartiamo"

Redazione

Mentre la società appena sbarcata in Prima Categoria Figc mette a segno colpi importanti, avanzando la propria candidatura per il doppio salto, l'over 35 ad essa affiliata conquista la Coppa provinciale Uisp. Gran bel momento per il calcio a Roncadelle.

 

Nel torneo di rilevanza nazionale organizzato dall'Unione Italiana Sport Per Tutti, i rossoblù guidati in panchina da Maurizio Zanardini si sono messi in luce, guadagnandosi il gradino più alto del podio al termine delle due fasi che interessavano cinque club della provincia. Nel turno a gironi, dominato dall'altra selezione di Serie A Uisp, il San Giacomo, il Roncadelle aveva chiuso al terzo posto, dietro il Bovezzo e davanti a Ghedi ed Osteria Croce Bianca. Le semifinali avevano visto quindi gli scontri diretti prima contro quarta e seconda contro terza, sui campi della meglio posizionata nel girone. Vincendo 3-1 e ribaltando il fattore campo, i roncadellesi avevano staccato il pass per la finalissima.

 

Lunedì 12 luglio, l'ultimo atto ha messo di fronte i ragazzi di Zanardini ed il miglior undici per risultati ottenuti fino a quel momento, il San Giacomo, favorito dalla possibilità di giocare tra le mura amiche. Dopo una gara tiratissima, sono stati gli ospiti ad avere la meglio, grazie anche alla rete decisiva del 2-1 marcata da Andrea Stamerra, già bomber di categoria con un passato proprio al Roncadelle Calcio.

 

Per il gruppo guidato da Zanardini è stata una gran bella soddisfazione, il perfetto epilogo di una manifestazione importante soprattutto per il suo valore di "punto di ripartenza": «Eravamo partiti in 13 giocatori, tra cui Andrea, abituato a segnare anche in categoria, poi pian piano abbiamo aggiunto nuovi elementi, giovani e del paese, abbassando la media età: tra i nostri tesserati abbiamo anche due ultra cinquantenni. Vincere è stata la ciliegina, anche perché il San Giacomo è un avversario ostico, ma noi come tutte le altre squadre ci eravamo iscritte con lo scopo di ricominciare dopo un anno e mezzo di stop, riprendendo il filo per iniziare a costruire la prossima stagione, sperando che venga disputata. Ringraziamo l'Uisp per la possibilità che ci ha dato, ma anche il nostro presidente, Marco Pizzini, rientrato con noi a pieno regime: la sua presenza è fondamentale».