Qi, le voci dei protagonisti. Il comune denominatore: "Grande avvio, ora continuità"

Redazione

Il cammino in campionato è ancora lungo, ma quando si lavora bene e si ottengono risultati convincenti è anche giusto, ogni tanto, fermasi e goderseli.

 

È questo il senso del premio “Dilettanti del Mese”, contest di Calciobresciano.it che è reduce dalla prima premiazione stagionale al QI Clubbing di Rovato, quella relativa alla finestra temporale tra metà settembre e metà ottobre.

 

Squadre, giocatori e giovani di tutte le categorie hanno brindato ad un primo mese di campionato da urlo auspicando di trovare continuità anche nel prossimo futuro.

 

Serata di festa per il Pralboino, con il difensore Mirko Piacentini che ci ha raccontato il momento di una squadra partita con il piede giusto in prima categoria: “Siamo giovani e abbiamo cambiato poco rispetto all'anno scorso. Il calendario ci ha presentato un avvio complicato dovendo affrontare subito avversarie del calibro di Pavonese e Suzzara, ma abbiamo vinto macinando punti al di sopra delle aspettative. I segreti del Pralboino? Credo sia una formazione vogliosa di imparare, caparbia e unita, forte di un gruppo compatto. Obiettivi? Speriamo di centrare ancora i play-off, poi essendo agli ottavi di coppa proveremo ad andare più avanti possibile”.

 

La Nuova Valsabbia ha macinato chilometri per raggiungere il QI, ma “lo abbiamo fatto volentieri – racconta Alessandro Cama – perché questo premio ha un bellissimo significato. Possiamo considerarlo un primo obiettivo intermedio che abbiamo centrato sulla via che conduce alla salvezza. Vogliamo arrivare a 40 punti il più presto possibile, perciò partire bene è stato fondamentale. La rosa ha qualità, c'è grande ottimismo. Se dovessi descrivere questo gruppo con tre aggettivi direi che è coraggioso, umile e resiliente”.

 

Il terzetto dei migliori giocatori del mese è guidato da Alessandro Triglia, trascinatore del Breno: “I traguardi personali fanno piacere, ma ciò che fa la squadra nel suo complesso è più importante. Essendo una neopromossa i risultati ottenuti stanno generando stupore, ma da un certo punto di vista ce li aspettavamo perché siamo una squadra che ha dei valori e stiamo lavorando bene con un allenatore davvero bravo. C'è tutto per fare un campionato importante. Io ovviamente devo fornire prestazioni e gol che diano frutti alla squadra, non mi pongo traguardi realizzativi perché secondo me è può diventare limitante”.

 

Gol e punti sono il chiodo fisso anche di Gabriele Venturi dello Sporting Desenzano: “Mi fa molto piacere questo premio individuale, anche se mi auguro soprattutto di ottenere trofei importanti con la squadra a fine stagione. Cercherò di fare più gol possibile per il bene del Desenzano. A chi mi ispiro? Sono una prima punta, quindi guardo soprattutto chi la butta dentro e fa più di 20 gol all'anno, sperando di fare altrettanto. L'inizio è incoraggiante, ma il percorso è davvero lungo e dobbiamo viverlo un passo alla volta. Mi avevano parlato tutti bene della squadra, ma non mi aspettavo un avvio di questo tipo. Speriamo di stupire soprattutto in ottica continuità”.

 

Estiven Munoz bacia il trofeo e ci confessa: “Al Manerba ho la fortuna di aver trovato un grande gruppo e un ottimo mister come Davide Baccoli, fondamentale per la squadra ma anche per me come singolo. Io punto a vincere la classifica marcatori di categoria, so che la squadra conta molto sui miei gol. I ragazzi e il mister hanno fiducia in me e ora festeggiamo insieme, anche se c'è ancora tanto da fare”.

 

Tra i talenti emergenti ci sono Racioppa del Concesio: “Sono contento per questo premio, la mia speranza per questa stagione è la promozione con la squadra” e Richini del Bienno: “Questo riconoscimento mi ricompensa dopo due gravi infortuni. Non è stato facile, ma ho trovato maggior forza interiore e tanta voglia da mettere in campo. Spero di continuare così ed ottenere la salvezza con la squadra”.

 

Obiettivi ambiziosi e tanta passione anche nel mondo del calcio amatoriale targato Csi, dove brillano per rendimento due squadre della Serie B del calcio a 7. “Ottimo inizio - racconta Marco Bortolotti, esterno di Sinergie Pavimenti -, crediamo di poter vincere il campionato e proveremo a imporci in tutte le partite dopo il salto di categoria sfumato all'ultima giornata un anno fa. È stato un avvio travolgente, facciamo parecchi gol e speriamo di continuare così”.

 

Situazione simile per Qpm Fc, come spiega l'attaccante Giulio Baresi: “Siamo felicissimi perché negli ultimi due anni ci siamo impegnati molto per costruire questa squadra. Ci siamo riusciti e stiamo ottenendo risultati importanti. Proveremo a vincere il campionato, stiamo lavorando sodo in allenamento e ad oggi i risultati ci premiano. Avanti con determinazione e costanza, la fame di successi non ci manca”.