Qi, le voci dei protagonisti. Per i premiati "Soddisfazione, gratitudine e voglia di migliorarsi"

Redazione

Il cammino in campionato è ancora lungo, ma quando si lavora bene e si ottengono risultati convincenti è anche giusto, ogni tanto, fermasi e goderseli.

 

È questo il senso del premio “Dilettanti del Mese”, contest di Calciobresciano.it che è reduce dalla prima premiazione stagionale al QI Clubbing di Rovato, quella relativa alla finestra temporale tra metà ottobre e metà novembre.

 

Tra i giocatori del mese c'era Jacopo Francini del Villanuova e il premio a lui consegnato rispecchia il duro lavoro sul campo: "Mi piace lavorare duro sul campo per raccogliere i frutti la domenica. Voglio continuare così anche i prossimi mesi, sperando di portare la squadra più in alto possibile riuscendo a ottenere anche qualche vittoria in più. Per i gol sono soddisfatto, il mio obiettivo è arrivare almeno a quota 20 gol. Questo premio è una bella soddisfazione, spero di continuare così".

 

E, a proposito di giocatori che hanno il gol nelle vene, non poteva mancare Carmine Marrazzo, che ci ha svelato di aver apprezzato molto Diego Milito. Proprio come El Principe in occasione del triplete dell'Inter, Marrazzo sta trascinando l'Atletico Castegnato a suon di gol: "Fa sempre piacere ricevere un premio da Calciobresciano. E' sicuramente da condividere con la squadra perché mi mette in condizione di segnare ogni domenica. Mi piacerebbe vincere il titolo di cannoniere come l'anno scorso". E, a proposito di squadra, ecco svelato l'obiettivo: "Non ci nascondiamo, vogliamo provare a vincere questo campionato anche se siamo consapevoli che ci sono cinque/sei squadre che hanno le potenzialità per farlo".

 

Chi ha ben figurato nell'utlimo mese di campionato è anche Davide Leali del Pozzolengo, che per la prima volta ha ricevuto il premio come miglior giocatore del mese: "Devo ringraziare i miei compagni, soprattutto Fracassi per gli assist, Baccinelli per le tante corse e Fava. Sono riuscito a segnare 8 gol, è stato un mese importante sia personalmente sia a livello di squadra".

 

Ottobre e Novembre hanno visto sugli scudi anche una delle squadre bresciane che milita nel Girone F di Seconda Categoria, vale a dire la Valtenesi, che attualmente occupa la seconda posizione. Ma i frutti di questo premio arrivano da lontano: "Da quando è arrivato mister Rizzola lo scorso gennaio abbiamo iniziato a fare bene - ha dichiarato Nicolas Girardi, capitano della formazione -. Quest'anno, dopo l'ottimo inizio, vogliamo continuare così. Vogliamo terminare il girone d'andata al primo posto e daremo il massimo nelle ultime giornate".

 

Calciobresciano, tra i dilettanti del mese, premia anche i giovani talenti che si mettono in luce. Tra ottobre e novembre a brillare è stato sicuramente il classe 2000 Mattia Fontana, trequartista, ma all'occorrenza anche esterno, della Bedizzolese: "Sono felice di questo premio e sono contento di quello che ho fatto e sto facendo - ha dichiarato -. Ricevo molti consigli soprattutto da Paghera e Cama e cerco di metterli in pratica". Ma Fontana, nonostante le buone prestazioni, è molto ambizioso: "Nelle prossime partite vorrei fare qualche gol in più". 

 

Luka Beqiri, classe 2001 del Ghedi, gioca anche lui in Eccellenza, ed è l'altro giovane che più ha brillato. "E' una soddisfazione personale che è frutto anche del prezioso lavoro dei miei compagni". A Beqiri le qualità non mancano e il fatto di ispirarsi a un certo Andres Iniesta la dice lunga: "E' il mio primo anno in prima squadra. All'inizio, come è normale, ci sono state delle difficoltà che ho superato grazie ai miei compagni che mi hanno messo subito a mio agio e sono anche riuscito a trovare il mio primo gol nell'ultimo mese. Vorrei riuscire a inanellare altre buone prestazioni e aiutare la squadra a migliorare la classifica".

 

Obiettivi ambiziosi e tanta passione anche nel mondo del calcio amatoriale targato Csi, dove hanno brillato tre squadre. Tra queste, in Serie A, la Cigolese: "I ragazzi in questo inizio di stagione sono stati meravigliosi mettendo grande impegno e passione per raggiungere l'obiettivo playoff e la vittoria finale - ha detto Dario Filippini, presidente della squadra -. Siamo imbattuti e questo ci riempie d'orgoglio. Anche chi non gioca si impegna sempre e speriamo di continuare così. Abbiamo cambiato qualche elemento e onestamente non pensavamo di trovare subito la quadra".

 

Le altre due squadre del mese del campionato ciessino militano invece in Serie B. "Siamo stati protagonisti di una bella partenza, ma il campionato è ancora molto lungo. Questo premio però sarebbe stato meglio riceverlo ad Aprile (ride, ndr)" ha racocntato Paolo Gentile, allenatore del San Giacomo.     

 

Soddisfazione per il premio anche da parte di Pulival e del suo capitano Gatti Nicolò: "E' stato un mese abbastanza importante perché veniamo da una stagione che ci aveva riservato molte delusioni. La rosa che abbiamo creato in estate è molto competitiva e risultati stanno arrivando. Siamo una squadra con i piedi per terra ma conosciamo le nostre qualità e sappiamo di poter puntare al titolo".