I migliori giovani - Puntata numero 4: Fabio Pilotti

Redazione

Restiamo in Serie D per il quarto identiquota stagionale. Dopo David Lordkipanidze, è il turno di Fabio Pilotti, promettente portiere classe 2002 che sta ben figurando con la maglia del Franciacorta in questa prima parte di stagione.


LA SCHEDA


Nome: Fabio
Cognome: Pilotti
Nato il: 12/05/02
A: Gardone Val Trompia
Nazionalità: Italiana
Residenza: Brescia
Professione: Calciatore
Altezza: 1.81
Peso: 81
Piede: Destro
Ruolo: Portiere


IL PERCORSO


Da bambino sognavo di: diventare professionista nel mondo del calcio
Il gesto tecnico preferito: non ne ho uno che preferisco
Devo migliorare in: tante cose, penso non si smetta mai di imparare
Settore giovanile: Nuova Valsabbia, Chievo Verona, Brescia
L'allenatore nel settore giovanile da cui ho imparato di più: Giorgio Negro
Esordio in prima squadra: Ghedi-Vobarno dopo un paio di panchine, entrato dal primo minuto vinto 2 a 1
Carriera in prima squadra: Vobarno, Franciacorta


FONTI D'ISPIRAZIONE


Squadra del cuore: non tifo una squadra in particolare
Il momento più bello da tifoso: non avendo una squadra in particolare, ti dico quando il Brescia ha vinto la Serie B nella stagione 2018/19
Fonte di ispirazione: Angelo Peruzzi
In campo assomiglio a: nessuno, solo a me stesso
La canzone che mi carica prima della partita: In The End - Linkin Park
Scarpe da calcio che indosso: Puma
Cena a lume di candela con: quelli che mi hanno sempre sostenuto
Piatto preferito: pasta al salmì di cinghiale


IL MIO CALCIO


La macchinata ideale: non ne ho una, basta che ci sia tanta ignoranza e simpatia
La partita che non dimenticherò: Brescia-Chievo Verona, prima partita con la maglia del Brescia, ho rivisto tutti i miei compagni di Verona portando a casa la vittoria
Il senatore bastonatore: non ce n’è uno
La partita che vorrei rigiocare: Franciacorta-Desenzano Calvina
Il compagno più forte con cui ho giocato: Mattia Nardi
L'avversario più forte che ho affrontato: Theo Zidane
L'Identiquota che consiglio: nessuno