Biancospino e Bandera sono immortali. Gorlani fa indigestione di gol

Redazione

bandera

ECCELLENZA

1) BIANCOSPINO: Contro la Dellese, sfrutta al massimo la giornata di grazia di Cantoni, ieri contro la Ghisalbese si mette in proprio segnando l'eurogol che lancia il Palazzolo addirittura a quota 51. E lo davano per finito...

2) QUARENGHI: Ciliverghe in flessione? Ci pensa il Quare. Inventa, segna, regala giocate di gran classe con il suo mancino fatato. Due calci alla crisi. Sempre lui.

3) VARAS: I tifosi del Darfo l'hanno lasciato andare via a dicembre con qualche rimpianto, ma il Vallecamonica si tiene stretto il proprio gioiellino. Due reti in tre giorni, che fruttano quattro punti. Potevano essere sei. Rinforzo vero.


Nella foto Bandera del Cadignano, 48 anni e non dimostrarli


PROMOZIONE

1) FESTONI: Un nome che lascia intendere solo cose belle. Come quelle che regala alla Rudianese ogni domenica. Nel poker al S.Paolo d'Argon, pesante come piombo, c'è il suo doppio zampino. Festa grande.

2) PRANDI: Il successo della Calvina a Bedizzole ha un peso specifico doppio. Come i suoi gol, mai banali. Da attaccante vero. Ghe pense mi...

3) ANTONINI: tornato al Real Dor senza troppi squilli di tromba, c'è molto di suo nella resurrezione degli uomini di Gussago. Bel 3-0 al Casalromano mette la sua firma, nell'incredibile 2-0 ad Asola si ripete. Lui e Antonelli, che coppia. Antologico

PRIMA CATEGORIA

1) GATTA: La Prima Categoria gli sta stretta, forse anche la Promozione. Non è mai facile, però, arrivare a campionato iniziato in una squadra forte e rispettare le aspettative. Viaggia alla media di un gol a partita. Il Vobarno, con lui, sembra davvero imbattibile. Gatta ci cova.

2) DINCAO: considerando la frequenza con cui segna nel Calcinato, la nazionale portoghese - viste le sue origini - potrebbe pensare di naturalizzarlo. Momento di grazia.

3) FERRARI: il suo gol a Mairano spezza l'imbattibilità di Ziliani da allenatore e certifica le ambizioni di un Prevalle partito per salvarsi e ora in zona play off. Grazie al suo bomber. A tutto gas.

SECONDA CATEGORIA

1) BANDERA: Aggettivi finiti. A 48 anni, va per il 49, raggiunge la doppia cifra in campionato per l'ennesima volta in carriera segnando tre gol in due giorni per il suo Cadignano. Che allena, per giunta. Leggenda.

2) DI BENEDETTO: Real Epas-Virtus Rondinelle verrà ricordata per gli espulsi, sette come i gol della sfida. Due di questi li firma lui e non è una sorpresa. Benedetto di nome e di fatto.

3) RIVADOSSI: pungente, cinico, il Solleone forse meriterebbe una classifica migliore nel girone della morte. La sua doppietta, intanto, regala ossigeno. Bombola.

TERZA CATEGORIA

1) GORLANI: La Trenzanese ne fa 7 al Pompiano, lui sale a 14 ed è il re dei bomber delle bresciane dalla D alla Terza. I conti tornano.

2) ALMICI: a proposito di bomber, la Volta si regge sulle sue spalle e soprattutto sui suoi piedi. Dategli un pallone buono in area, raramente lo sbaglia. Domenica, ne mette due, in stagione sono otto. Chirurgico.

2) TURETTA: La Pontevichese, ancora senza vittorie, si arrende solo al 90' all'Atletiko Bassano. Li sfianca lui. Indomabile.