Maroli e Salodini. Il campo toglie, Calciobresciano.it restituisce

Redazione

maroli_

ECCELLENZA

1) PRANDINI: ai box un paio di settimane, torna e trascina il Vallecamonica alla vittoria più pesante della stagione. La doppietta al Folzano lo certifica come giocatore "fuori categoria" e come bomber bresciano con 12 reti. Extraterrestre.

2) S. PAGHERA: giusto parlare di Lorenzo, che segna, ma il Paghera decisivo per un Desenzano nella bufera, domenica, è stato lui. Parate a ripetizione, l'1-0 al Valcalepio è un piccolo (grande) tesoro.

3) PESCE: anche i giovani, se bravi, possono fare la differenza. Nel bigmatch Ciliverghe-Palazzolo, segna e confeziona l'assist per Piovanelli. Capolista kapput. Pesce d'acqua dolcissima.


PROMOZIONE

1) FIORANI: il Navecortine dei giovani si rialza grazie ai suoi gol. La doppietta allo Sporting Calcinato vale più dei tre punti messi in cascina. Lui si conferma implacabile, con 11 centri in campionato. Killer silenzioso.

2) GIOVINETTI: la Bassa Bresciana segna poco e, quando ci riesce, la firma è quasi sempre sua. Eccellente il lavoro di Cabassi, che sta provando a salvare una squadra data da tutti per spacciata. Ma, se non la butta dentro lui, poi tutto è più difficile. Essenziale.

3) PRANDI: una Calvina "capelliana" vince ancora una partita 1-0 e lui sembra il Massaro dei bei tempi. Una zampata, tre punti e tutti a casa. Bip bip.

PRIMA CATEGORIA

1) SALODINI: parare due rigori e perdere lo stesso è una bella beffa. Proviamo a fargliela passare con la prima posizione settimanale. Sfortunato.

2) COMINELLI: giocatore spesso sottovalutato, si carica sulle spalle un Valtrompia alla ricerca di punti e lo trascina al pesante 3-1 sul Castrezzato. Segna e fa segnare. Cosa vuoi più dalla vita? Un lucano?

3) BETTINSOLI: va bene Gatta, che segna un gol a partita. Va bene anche Ferraro, arrivato in doppia cifra. Ma il capocannoniere del super Vobarno dal tridente da sogno resta lui. Il pallottoliere segna undici. Insaziabile.

SECONDA CATEGORIA

1) MAROLI: a proposito di jella, quante volte capita di segnare una tripletta e non vincere? Ve lo dice lui. Il Fiesse a Gabiano pareggia 4-4... Hattrick.

2) BARDELLONI: non è facile essere fratelli d'arte, anche se l'ex Primavera del Brescia non ha mai mantenuto a pieno le promesse. Il fratellino, al Montirone, si fa invece sentire quando ce n'è bisogno. Sotto 1-0 in casa, inventa una doppietta in pochi minuti e ribalta il risultato. Match winner.

3) GNANZOU E ROSSINI: Il primo segna e impacchetta due assist nel Real Epas, il secondo consente al Gavardo con una doppietta di restare capolista. Bravi entrambi.

TERZA CATEGORIA

1) BERTA: merita il primo posto perché la sua doppietta regala la prima vittoria dell'anno alla Bettinzoli. Chi gioca a calcio, sa cosa voglia dire non vincere mai. Quando si spezza l'incantesimo, la gioia dura a lungo. Regalone.

2) ZINETTI: il Gambara vince a Poncarale la sfida cruciale della giornata nel girone B. E' lui a timbrare le due reti che valgono il secondo posto. Two is megl che one.

3) MUNOZ: Rovizza capolista, allunga sull'Odolo e lui diventa capocannoniere (con Gorlani della Trenzanese) nonché miglior cannoniere di tutto il calcio dilettantistico bresciano. Mun...ifico.