Lunedì 5 ottobre, le sentenze dall'Eccellenza alla Terza

Redazione

Seconda giornata in archivio dall'Eccellenza alla Seconda; debutto per la Terza Categoria. Primi segnali dalle squadre dei dilettanti, che hanno iniziato il loro cammino verso gli obiettivi stagionali facendo scaturire le sentenze, ancora limitate al rango delle ipotesi, di chi osserva il loro percorso.

 

Eccellenza - In vetta comanda il fattore C
C come Ciliverghe, C come Carpenedolo. Sono loro le capoliste bresciane di Eccellenza, con l'Offanenghese a fare da terzo incomodo. Da un lato i gialloblù di Cogliandro, che non sono certamente una rivelazione e che vantano già, con distacco, il miglior attacco, con 7 reti in due gare; dall'altro i rossoneri di Novazzi, che stanno lasciando tutti a bocca aperta dimostrando compattezza e maturità nonostante i gradi solo apparentemente limitanti di neopromossa. 
False partenze, invece, per Cazzagobornato e Orceana, incappate nella seconda sconfitta consecutiva. La squadra di Lucchetti, peraltro, è l'unica del girone ancora a secco alla voce "gol fatti". È presto per preoccuparsi, ma contro il Vobarno servirà una prestazione di spessore.

 

Promozione - Domenica bestiale per il Real Dor; Nuova Valsabbia appannata
Settebello arancione. Il Real Dor incanta nella sfida con la Bagnolese, producendo un punteggio da tornei notturni: 7-3. Dieci gol, tre rigori e tanto spettacolo, ma a sorridere è solamente la squadra di Morandi, che mette in saccoccia la posta in palio e riscatta subito la sconfitta nella gara d'esordio, avvicinandosi a Pavonese e Ospitaletto, ad oggi le bresciane più toste.
Chi se la passa davvero male è la Nuova Valsabbia, schiaffeggiata dalla Soresinese 5-0 e inchiodata sul fonfo della classifica a quota 0, con 8 gol al passivo in due giornate.

 

Prima Categoria - Il Lodrino c'è, ma non è il solo. Qualcuno fa fatica
Miglior attacco, zero gol subiti, due vittorie su due. I primi 180 minuti del Lodrino sono da incorniciare, ma in casa biancoverde nessuno ha intenzione di montarsi la testa. In questo primo assaggio del girone G anche Castrezzato e Unitas Coccaglio non sono state da meno. Occhio anche al Chiari, perché se i nerazzurri sono quelli visti ieri a Urago potranno presto approdare nei quartieri alti. Nel girone H sono Pralboino e Virtus Manerbio, invece, ad aver convinto gli osservatori.
Il rovescio della medaglia è rappresentato dal trio Vs Lume, Nuvolera Montichiari e Urago Mella da una parte; Verolese dall'altra. Parola d'ordine "riscatto" da attivare subito.

 

Seconda Categoria - Punteggio pieno, un lusso per pochi
Dopo due giornate di campionato sono solamente cinque le squadre di Seconda Categoria ancora a punteggio pieno nei tre gironi bresciani. Nel gruppo D brillano San Michele Travagliato e Orsa Iseo; nel girone E è già vetta solitaria per il Gussago; nel gruppo F sono le "straniere" Voltese e Ceresarese a guardare tutti dall'alto.

 

Terza Categoria - La prima in campionato per mettersi in mostra
La Terza ha debuttato accendendo i riflettori su una Padernese mai doma (vittoriosa 4-3 in una gara epica con il Deportivo Fornaci); sul roboante Atletico Offlaga, che ha rifilato un punteggio tennistico al Borgo San Giacomo (6-1) e sulla coppia Roè Volciano - Nave, le più convincenti all'esordio nel girone C.

 

Per visionare le classifiche dei dilettanti clicca qui