cbs_logo_white
Vetrina

Bertoni: “La società merita la Promozione”; Zanotti: “Orgoglioso di allenare questo gruppo”

Dopo l’esordio nella sfida del Saleri tra i padroni di casa del Lumezzane e il Rovato dello scorso 6 febbraio, ritorna l’appuntamento domenicale con Big Match Live che, nel suo secondo appuntamento, farà tappa a Cellatica per la sfida d’alta quota tra i gialloblù e il Lodrino (diretta Youtube domenica alle 14.00).

Le compagini, inserite nel girone G di Prima categoria, stanno dando vita ad un’autentica corsa a due, con sorpassi e contro-sorpassi in vetta alla classifica. I verdi di mister Zanotti, campioni d’inverno a +1 dai ragazzi di Bertoni, hanno mantenuto il minimo distacco anche dopo il ritorno in campo di sette giorni fa: il solito Chinelli dal dischetto e Nadiri hanno archiviato la pratica Gavardo mentre i franciacortini hanno superato di misura il fanalino Accademia Foggia grazie alla rete del talentuoso Capelli.

È una gara che si preannuncia spettacolare, ricca di contenuti e duelli in ogni zona di campo, nella quale i dettagli faranno la differenza.

Casa Lodrino
Gli uomini di Zanotti guidano il girone con 34 punti, frutto di undici successi, un solo pareggio e due sconfitte. Il tecnico, arrivato in alta Valtrompia tre anni fa, definisce la prima parte di stagione con una voce onomatopeica – “boom” – e cita i rivali che maggiormente lo hanno colpito nelle quattordici gare disputate. “Quanto fatto e raccolto finora è veramente eccezionale: nonostante molteplici difficoltà ed infortuni, i ragazzi sono stati strepitosi. Sono fiero ed orgoglioso di allenare questo gruppo. Tra gli avversari affrontati, ho apprezzato particolarmente Maffeis del Valtrompia e Cirelli del Cellatica mentre, tra i colleghi, penso che Andreoletti, Bertoni e Bettoni siano dei top per la categoria”.

Dopo la prima uscita del nuovo anno, subito il match più atteso. “Ci avviciniamo alla sfida di domenica con la spensieratezza di sempre: è una partita di cartello che si prepara da sola, ogni giocatore dovrà trovare la concentrazione e le motivazioni necessarie per un appuntamento così importante. Avremo di fronte una vera e propria corazzata costruita per vincere il campionato nonché unica formazione bresciana ancora in corsa in Coppa Lombardia: per conquistare i tre punti dovremo essere perfetti. Sono certo che daremo tutto e al triplice fischio accetteremo il verdetto del campo, qualunque esso sia”.

Infine, mister Zanotti rivolge uno sguardo ai gialloblù e dichiara gli obiettivi del 2022. “Il Cellatica è una squadra con elementi esperti e affamati in ogni reparto, dotati di grande qualità, velocità e forza atletica. Inoltre, le palle inattive rappresentano un ulteriore punto di forza: è davvero difficile trovare delle possibili debolezze. Domenica, ma più in generale per l’intero girone di ritorno, cercheremo di dar loro fastidio: vogliamo creare i presupposti per vincere ogni volta che scendiamo in campo così da poter arrivare il più in alto possibile”.

Casa Cellatica
La banda di Bertoni insegue Moreschi e compagni avendo ottenuto dieci vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta, inflitta dalla Castenedolese alla 3a giornata.

Il nostro percorso, finora, è in linea con le aspettative prefissate ai nastri di partenza: volevamo essere protagonisti e ci stiamo riuscendo. Il ko di Castenedolo è servito a cambiare marcia: da lì siamo andati in doppia cifra di successi tra campionato – tra i quali spicca il 2-0 esterno ai danni dell’attuale capolista – e Coppa”.

Questo l’esordio dell’ex portiere, che prosegue menzionando i singoli che hanno catturato la sua attenzione. “Tra i giocatori cito Cappa, giovane della Vs Lume dotato di personalità e qualità, Maffeis e Machina del Valtrompia e anche i più esperti Apollonio e Tobanelli della Valtenesi che, nel 3-3 dell’andata, ci hanno fatto veramente dannare. Guarino e Lombardi, rispettivamente 2002 e 2001, invece, sono due profili cresciuti nel nostro vivaio che stanno avendo una crescita esponenziale. Infine, tra i tecnici dico Gilardi del Real Leno, società con un settore giovanile di ottimo livello che quest’anno ha deciso di “dar vita” anche alla prima squadra: nonostante i risultati giochino un ruolo non indifferente, rimane un ambiente sano e in cui si lavora bene”.

Dopo la panoramica generale, il focus sull’imminente scontro diretto. “Siamo sereni e consapevoli dell’importanza della partita: se la gara si fosse giocata effettivamente alla 7a giornata, i punti in palio avrebbero avuto un peso maggiore ma, dopo domenica, restano ancora undici giornate da disputare e la sfida non si può definire decisiva. A parte Lombardi che rientrerà in gruppo da martedì, tutti gli effettivi sono a disposizione, compreso capitan Coly, a riposo precauzionale una settimana fa”.

Non può mancare uno sguardo sui rivali. “Il Lodrino e il Cellatica sono realtà simili, con grandi ambizioni e con persone competenti e disponibili: entrambe meriterebbero il salto in Promozione. Conosco bene l’ambiente lodrinese e i suoi punti di forza, a partire dalla società, che permette di lavorare senza creare particolari pressioni, passando per mister Zanotti, esperto, vincente e in grado di trasmettere tranquillità, per finire con la grande vena realizzativa degli attaccanti. Dal canto nostro, cercheremo di comandare la gara con grande intensità, ma non dovranno mancare attenzione e concentrazione”.

Infine, il tecnico Bertoni ribadisce i propositi per il nuovo anno. “L’obiettivo della società è raggiungere la Promozione: penso sia la giusta ricompensa per il lavoro e gli investimenti fatti negli ultimi anni”.

Vuoi goderti il 100% dei contenuti di CalcioBresciano?
Sottoscrivi la Membership Premium! Clicca qui.

condividi
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Altro da Vetrina
Facchi, Tavecchio, i premi e la stagione che sarà: ieri la festa della LND Brescia
Bergomi, giovane presidente della Rudianese. "Abbiamo vinto superando i nostri limiti. Vogliamo crescere"
Il 18 settembre a Travagliato appuntamento con "Barba che gol!"
Allenatori, Cellino prepara il mandato numero 17. Al Brescia i mister durano 12 giornate
Brescia Fabbrica Poesia: il vincitore è Paolo Veronese. Ecco tutti i segnalati
Il Serle organizza il camp sport: appuntamento dal 4 al 15 luglio
Torna "Barba che gol!", la presentazione il 16 giugno
Bertolotti (Ivar Sport Academy): "Il calcio è strumento sociale. Sfruttiamolo per il bene dei giovani"
Ultime notizie

Ciadamidaro è il nuovo attaccante della Voluntas Montichiari

Pro Palazzolo, annunciati gli arrivi di Rivellini e Pasinelli

Poker di acquisti per la Pavonese che riparte con mister Pelati

Il Pralboino cala il tris: ecco anche Ben Hamed

Il Castiglione conferma cinque giocatori e inserisce due giovani promesse

Vobarno, tante conferme e tre nuovi innesti

Rovato, ufficiale il ritorno di Mattia Zugno

Un nuovo attaccante per la Verolese: acquistato Alessandro Belleri

Bedizzolese e Darfo Boario confermano pedine importanti. Per i granata arriva Lazzaroni

Terminata la prima fase, ecco le qualificate e i sorteggi della seconda

Sulla scia di Clerici: la Voluntas Brescia apre le porte alla famiglia Esposito

Non più solo settore giovanile: l'USO United si iscriverà alla Terza Categoria

L'anticipazione CBS diventa ufficiale: ieri è nato il Cast Brescia

Trevigliese, ufficiale l’arrivo di Manuel Gullotta

Desenzano Calvina, ufficiali le partenze di Zaccariello e Munaretto