A Bari c'è in palio il primo posto

Sembra incredibile, ma è tutto vero. Il Brescia si prepara ad affrontare il Bari di Ventura con il chiaro intento di mettere qualche punto in saccoccia con una pazza idea nella mente e nel cuore. Una vittoria, infatti, significherebbe sorpasso ai danni dell’Inter (sconfitto a Roma) e primato in classifica.
Prima di volare con la fantasia, però, bisogna affrontare 90 minuti difficili e Beppe Iachini ne è perfettamente consapevole: “Il Bari è una squadra molto ostica che gioca all’attacco e fa della velocità la sua arma migliore. Dovremo fare molta attenzione ai loro esterni, micidiali nell’uno contro uno. Servirà grande compattezza e capacità di leggere la partita. Mi auguro che la squadra possa offrire una prestazione di grande maturità come abbiamo fatto mercoledì con la Roma. Le polemiche arbitrali hanno messo in secondo piano l’ottimo lavoro tattico che abbiamo fatto”.
Contro i galletti non ci sarà Diamanti, che necessita di un turno di riposo: “Attualmente per lui sono già tante due gare in tre giorni, figuriamoci tra partite in una settimana” confessa Iachini. Al posto del trequartista è pronto Konè, mentre Caracciolo cercherà il centesimo gol tra i professionisti.
Sulla sponda opposta, intanto, mister Ventura fa un plauso alle Rondinelle: “Mi ricordano il mio Bari della passata stagione. Stanno volando sull’onda dell’entusiasmo che è scaturito dalla promozione”.
Probabili formazioni
BARI: (4-4-2) Gillet; Raggi, A. Masiello, Rossi, Parisi; Alvarez, Almiron, Gazzi, Rivas; Barreto, Kutuzov. Allenatore: Ventura.
BRESCIA: (4-3-1-2) Sereni; Berardi, Martinez, Bega, Dallamano; Baiocco, Cordova, Hetemaj; Konè; Caracciolo, Eder. Allenatore: Iachini. 

condividi