Coppa Brescia U19 Next Gen: il Desenzano domina, 2-0 e Carpenedolo ko

Una finale vera, con tanto agonismo e poche occasioni da gol, nella quale sono stati i singoli a decidere la gara. Il Desenzano Calvina Under 19 è campione di Coppa Brescia Next Gen dopo il 2-0 rifilato ieri sera a San Zeno ai pari età del Carpenedolo.

La partita parte piano, molto piano. Nei primi 35’ infatti le due squadre si studiano e non si fanno male creando anche qualche mugugno sulle tribune da parte dei tifosi che si aspettavano ben altra partita. Negli ultimi 10’ poi il Desenzano Calvina si accende e crea due occasioni importanti prima con Capone e poi con Bassini.

Per sbloccare la partita serve una giocata e al 50’ arriva: punizione dal limite, sulla palla si presenta Iossa che calcia in maniera strepitosa e infila la palla sotto al sette per l’1-0 gardesano. Da questo momento la partita si sblocca e anche il Carpenedolo prova a creare qualcosa, senza però rendersi mai davvero pericoloso, ma il suo atteggiamento più propositivo apre spazi in contropiede per il Desenzano che prima spreca con Capone che spara alto e poi si trova la strada sbarrata da Magri che con un miracolo nega la doppietta a Iossa, ben imbeccato da Bassini.

Al 71’ l’episodio che decide definitivamente la gara: Olivari stende Forlani lanciato a rete e per il difensore scatta il secondo giallo e l’inevitabile espulsione. Il Carpenedolo perde slancio e all’82’ Forlani da bomber vero si gira in area e la mette nell’angolino dove Magri non può arrivare. Una vittoria meritata per il Desenzano Calvina che si gode il trofeo, al Carpenedolo resta forse il rimpianto di avere osato troppo poco.

 

POST PARTITA

In estasi Massimo Oscar Ugolini, mister del Desenzano Calvina: “Nella stagione abbiamo avuto tanti infortuni, ma questo ha dimostrato che tutta la nostra rosa è competitiva. I ragazzi anche oggi hanno fatto una buona partita soprattutto nel secondo tempo, si meritano questo traguardo e tanti altri che raggiungeranno in futuro.

Amareggiato e stizzito dalla terna arbitrale Gianpietro Binetti del Carpenedolo: “La loro punizione è arrivata dopo un fallo netto non assegnato a nostro favore, è un peccato perché ha indirizzato una gara che fino a quel momento era stata molto equilibrata. Comunque siamo arrivati in finale per la seconda volta, quindi faccio i complimenti ai ragazzi per la stagione che hanno fatto”.

 

MVP

Qualità e quantità, ha tutto il classe 2005 del Desenzano Calvina Andrea Bassini che ha regalato palloni perfetti ai compagni per tutta la gara e nonostante fosse tra i più giovani in campo ha saputo farsi valere, guadagnandosi il titolo di migliore in campo: “Sono felicissimo per la vittoria e per il premio individuale, spero di poter vincere di nuovo domani (oggi, ndr) quando giocherò l’altra finale con l’Under 17.

 

DESENZANO CALVINA – CARPENEDOLO 2-0
50’ Iossa (DC), 82’ Forlani (DC)

DESENZANO CALVINA (4-3-3): Vigilati; Moio (90’ Hilmi), Cossetti, Amidani, Corbari (46’ Quaini); Ndoci, Llapushi, Bassini; Capone (81’ Fenotti), Forlani (89’ Vanni), Iossa. A disp.: Marcellini, Domenighini, D’Annibale, Guarisco. All. Felchilcher (Ugolini squalificato). 

CARPENEDOLO (4-2-3-1): Magri, Cavalleri (68’ Cavalca), Olivari, Silvestri, Castelnuovo; Rozzini, Pasqualini (85’ Groppelli); Garletti (52’ Panina), Dolci (78’ Romano), Peroni (75’ Lampugnani); Pasinetti (61’ Salamini). A disp.: Gallina, Zaniboni, Desenzani. All. Binetti.

Arbitro: Nadir Chakroun di Brescia.
Assistenti: Marco Tonti di Brescia e Daniele Savoldi di Brescia.
Note: espulsi: Olivari (C, doppia ammonizione), Pasinetti (C, dalla panchina). Ammoniti: Moio (D). Recupero: 2’ e 5’. Spettatori: 300 circa.

Vuoi goderti il 100% dei contenuti di CalcioBresciano?
Sottoscrivi la Membership Premium! Clicca qui.

condividi