CBS Big Match - Coppa Brescia U14 Challenge: Greca non basta al Gussago, vince la Vighenzi

Una stagione indimenticabile, che aggiunge una nuova gemma alla sua collezione. Nel pomeriggio di Desenzano, allo stadio “Tre Stelle – Francesco Ghizzi”, la Vighenzi festeggia la vittoria nella finale di Coppa Brescia dedicata ai Giovanissimi Under 14 Challenge. Il 3-1 ad un ottimo Gussago regala ai gardesani l’ennesimo successo di questa primavera 2024 e un altro trofeo da mettere nella già ricca bacheca giovanile.

La partita offre temi interessanti fin dai primissimi minuti. Il Gussago, che porta in panchina il direttore tecnico del settore, Francesco Tarana, mette in campo ciò che è abituato a proporre ormai da qualche stagione a questa parte: gioco palla a tutto campo, costruzione dal basso, partecipazione di tutti gli effettivi, coraggio. Due dei tre giocatori con più dribbling tentati e realizzati, per dire, saranno Gauli e Daniele Ungaro, rispettivamente difensore centrale ed esterno basso sinistro del 4-3-3 di Ghirardelli. La personalità non manca a questi ragazzi, in particolare alle due frecce d’attacco: Raccagni, rapidissimo, e Greca, tecnicamente ad un livello già importante.

La Vighenzi di Conforti ha dalla sua alcuni ragazzi dalla struttura fisica ed atletica difficilmente arginabile, come tutto il tridente offensivo, che si poggia sulla prepotenza (in termini di chili, centimetri e muscoli) di Cissè. La pressione sui portatori gussaghesi, quando porta al recupero palla, genera pericoli in ogni parte del campo, proprio per la grande facilità dei tre avanti di attaccare l’ampio spazio libero alle spalle dei difendenti avversari.

La catena di sinistra biancoazzurra, Gruba-Bignotti, minaccia da subito i rossi, che di contro tengono in mano le redini del gioco. Al quarto d’ora si sblocca la sfida: Bignotti è incontenibile sulla sinistra, arriva sul fondo e crossa un pallone che non trova destinatari; sull’altro versante c’è però Wele, che rimette nei piedi del 7: controllo, destro al volo e 1-0. La risposta del Gussago è in una botta da fuori di poco alta di Gauli. A prima frazione quasi scaduta la perla del pomeriggio. Greca riceve in posizione centrale una palla scomoda che addomestica, con una finta di corpo sposta i suoi marcatori su un lato, preparando sull’altro un destro che pennella sotto il sette del palo alla destra di Zandona.

La gioia dura il tempo dell’intervallo, perché in apertura di ripresa la Vighenzi è di nuovo avanti. I centrali gussaghesi sbagliano la lettura della traiettoria di una palla alta, aprendo la propria metà campo al pericolo pubblico numero uno, Cissè; il centravanti punta Fadli, lo salta e deposita in rete il 2-1. Ghirardelli sposta Greca sotto punta e alza ulteriormente la linea difensiva, aggrappandosi al tempismo dei fuorigioco, per portare il massimo sforzo offensivo.

L’effetto collaterale è di scoprirsi ai contropiede, ma il tecnico accetta il rischio e la scommessa regge, anche perché Cissè si divorerà almeno un paio di occasioni per la personale doppietta (colpirà anche una traversa sbagliando un traversone), imitato poi da Wele e da Cherif. Sull’altro fronte Greca si carica i suoi sulle spalle e con un altro slalom speciale si avvicina al pareggio: fondamentale il prodigioso recupero di Turcato, a conti fatti il migliore dei suoi per la performance offerta.

Gli ultimi minuti sono concitati, con i franciacortini che si giocano il tutto per tutto, schiantandosi però contro il muro ben disposto dalla Vighenzi dinanzi a Zandona. Turcato e Bicego si dimostrano insuperabili; l’ultimo highlight è di Cherif, che riesce finalmente a vincere l’uno contro uno con Fadli, chiudendo il discorso sul 3-1. La Vighenzi è campione, ma gli applausi sono per l’intero spettacolo offerto dalle due formazioni.

 

 

POST PARTITA

Giulio Maria Conforti, allenatore Vighenzi: “Ci tenevamo a fare bene, è stata una bellissima esperienza. Questo è un gruppo che si è formato quest’anno. I ragazzi hanno qualità, lo hanno dimostrato sia in campionato che in Coppa Brescia. I risultati ci hanno sorriso, ma la loro crescita va oltre. Come ci ha detto poco fa il direttore Locatelli, essere partiti in 24 ed essere oggi in 24 è importante. Quella di oggi è stata anche una bellissima finale, contro un avversario che gioca molto bene a calcio, mi sono anche complimentato con loro. Noi abbiamo forse qualche individualità in più che ci ha permesso di creare un numero maggiore di occasioni. Nel lavorare coi ragazzi, avere una società che è presente ma non è invadente è la cosa più bella; ci permette di lavorare in tranquillità e di portare avanti obiettivi importanti”.

Luca Ghirardelli, allenatore Gussago: “Abbiamo provato a proporre il nostro calcio anche oggi, loro avevano una forza fisica sovrastante e si è vista la differenza. Ma è stata una bella partita e ce la siamo giocata fino alla fine. Ai ragazzi non posso dire nulla, sono orgoglioso di loro. Penso che continuando a giocare a calcio con i nostri princìpi i risultati arriveranno. Sono molto contento del premio di miglior giocatore assegnato a Greca, se lo merita. Usciamo a esta alta da questa stagione, il percorso avanza di anno in anno”.

 

MVP

Lorenzo Greca, Gussago: non solo la bellissima rete del momentaneo 1-1 e tutte le giocate pericolose di marca gussaghese. Il numero 7 dei rossi è per tecnica palla al piede, strappi e personalità il miglior giocatore del match e quello che più ruba l’occhio, nonostante la presenza di Mohamed Cissè, sicuramente il calciatore più pronto tra i 2010 presenti, e di Cristian Turcato, roccia difensiva padenghina.

Anche la LND Brescia riconosce le qualità dell’attaccante, bravo sia sull’esterno (su entrambi i piedi) che sotto punta, difficilmente arginabile quando parte in slalom, preciso nelle imbucate e pulito nel calcio in porta: a lui il premio, consegnato dagli organizzatori federali.

 

 

VIGHENZI – GUSSAGO 3-1
15′ pt Bignotti (V), 35′ pt Greca (G), 1′ st Cissè, 36′ st Cherif (V)

Vighenzi (4-3-3): Zandona; El Hafiane (15′ st Ekoma), Turcato, Bicego, Gruba; Cherif, Guglielmi, Bollani (15′ st Kharij); Wele, Cissè, Bignotti. A disposizione: Campagnari, Bellini, Naldo, Paghera, Cenedella, Divkovic, Vitale. Allenatore: Conforti.

Gussago (4-2-3-1): Fadli; Arici, Galafassi, Gauli, Daniele Ungaro; Michele Ungaro, Lorandi; Greca, Cali (7′ st Ciatti), Raccagni; Cervati. A disposizione: Ceretti, Saiani, Peli, Pinti, Taglietti, Lazzaroni, Zanini, Merlini. Allenatore: Ghirardelli.

Arbitro: Matteo Guerreschi di Brescia.

Assistenti: Giovanni Mocinos Perluzzo di Brescia e Marco Tagliabue di Brescia.

Note: stadio comunale “Tre Stelle – Francesco Ghizzi”, terreno in erba naturale. Spettatori: 250 circa. Calci d’angolo: 1-4. Recupero: 2′ e 2′.

 

Matteo Carone

condividi
Ultime notizie
 
 
BSV Garda, l'organigramma e le dichiarazioni: "Stessi valori, è stato semplice"
Luglio 22,2024
 
 
Nasce BSV Garda: Bedizzole, Sirmione e Vighenzi insieme, ecco come
Luglio 22,2024
 
 
Il Gsr non si nasconde. Zappella: "Puntiamo al bis. In campo per vincere, vogliamo la Prima"
Luglio 21,2024
 
 
Pro Palazzolo: colpaccio Fabio Ceravolo nel reparto avanzato!
Luglio 21,2024
 
 
Amichevoli estive: dopo il Monza, la Nuova Camunia ha sfidato a Temù la Feralpisalò
Luglio 21,2024
 
 
Elezioni CRL 2025, Pedrazzini per la conferma: in squadra entra il delegato bresciano Facchi
Luglio 21,2024
 
 
San Michele Idro, le finali: Piccolo Mondo, grande vittoria. Tecnoimpianti ancora secondo
Luglio 21,2024
 
 
Breno: la nuova sede degli allenamenti sarà il Centro sportivo di Concesio
Luglio 21,2024
 
 
Brescia-Dilettanti di Eccellenza e Promozione: finisce 7-2, Lezzerini para un rigore
Luglio 20,2024
 
 
Presentazione, A.C.Valgobbia - Presidente Bonardi: "Lumezzane vive di lavoro e calcio"
Luglio 20,2024
 
 
Presentazione, U.F.Montenetto - "Alziamo l'asticella, siamo attivi anche nel campo della solidarietà"
Luglio 20,2024
 
 
Feralpisalò: il riepilogo degli ultimi movimenti di mercato
Luglio 20,2024
 
 
Sebastiano Esposito approda in Serie A: giocherà nell'Empoli di D'Aversa
Luglio 20,2024
 
 
Mercato CBS: ancora diverse trattative tra Serie D ed Eccellenza
Luglio 20,2024
 
 
Ripescaggi - Gussago esulta: la promozione è realtà!
Luglio 20,2024
 
 
Padel, tennis, calcio. Dopo il taglio del nastro il centro sportivo Michelangelo sogna in grande
Luglio 19,2024