Torneo di Ronco: finali show nel ricordo dell'amico Marzio, Ad Maiora campione!

Così tanta gente, tutto intorno al campo dell’oratorio San Zenone di Ronco di Gussago, non si era mai vista. Ieri sera si è conclusa con un grande spettacolo, in campo e fuori, la 14ª edizione del Torneo di Ronco, Memorial “Marzio Maccarana”.

 

 

Alle 20.30 si comincia a scaldare l’ambiente. All’appello le due squadre sconfitte nelle semifinali di venerdì, Migal ed Amici di Beppe, che si portano dietro grandi rimpianti per non essere riuscite a conquistare la finale, sconfitte col minimo scarto (i primi bloccando la rimonta su Ad Maiora al 4-3, i secondi subendo il 2-1 nei secondi finali contro i campioni in carica di La Manèga Franciacorta). Il clima è molto amichevole, tanti giocatori in campo si conoscono o, addirittura, hanno appena chiuso la stagione sportiva vestendo la stessa maglia (capiterà anche nella finalissima). Il torneo ha radunato non solo ma soprattutto il meglio del calcio franciacortino, pescando da Gussago e Cellatica in primis, ma anche da Castegnato, Ome, Rovato ed altre realtà del territorio.

Il match si apre con un piccolo infortunio occorso a Carlo Tempini, che viene colpito fortuitamente sul viso durante un contrasto di gioco: la ferita è piccola ma sanguina molto ed è costretto ad uscire, ma con alcuna conseguenza. Parte comunque meglio Migal, che trova meritatamente il vantaggio con una palombella ricamata da Serafino Furaforte, che pesca Francesco Russo qualche metro fuori posizione. Il numero 10 è ispirato: servizio per Filippo Parecchini, che calcia sul primo palo, colpendolo. Ad accendere Amici di Beppe è una fiammata del giocatore che si rivelerà poi il migliore in campo, Francesco Pesce: il 7 calcia da fuori area, prendendo in contropiede Fabio Pilotti. Poco dopo, l’estremo difensore del Rovato è beffato da una deviazione su tiro di Marco Frassine, assistito dallo stesso Pesce. 2-1 all’intervallo.

Il secondo tempo si apre con il destro dalla distanza forte e preciso di Pesce, che si insacca a mezza altezza alla destra di Pilotti. L’attaccante del Gussago è on fire: altra conclusione dalla distanza, di collo pieno, e incrocio dei pali che risuona in tutto l’oratorio. Il colpo del ko è solo rimandato. Il neoentrato Marco Micale si inventa una veronica zidaniana per passare tra due marcatori e, davanti al portiere, è freddo nel segnare il punto del definitivo 4-1. Nel finale un palo a testa (Alessio Pasotti e Davide Bonfadelli) e due parate eccezionali di Russo. Sul terzo gradino del podio ci sale Amici di Beppe.

I seggiolini intorno al campo e le tribunette sono tutte occupate, ma continua ad affluire gente. Chi sta in piedi ai bordi della struttura, chi si siede sulla collinetta limitrofa, chi segue dall’alto, dalla strada che dà sull’oratorio. Impossibile contare le presenze, ma ad occhio sono diverse centinaia di persone, arrivate da Franciacorta e provincia per godersi l’ultimo atto di un evento lungo 14 serate. La finale non deluderà le attese. Prima del fischio d’inizio, però, un commovente minuto di silenzio in memoria dell’amico scomparso nel 2009. Su quella collinetta di cui sopra viene srotolato uno striscione: “Marzio vive”.

La Manèga Franciacorta per la conferma, Ad Maiora per rompere il dominio. I neroverdi sono spinti da una vera torcida a bordocampo, con tanto di cori e tifo da stadio: potrebbe aver fatto la differenza. L’approccio più convinto è però quello degli orange, che si affidano al mancino di Nicolas Perotta (ex Desenzano, quest’anno alla Lucchese in Serie C) e all’elettricità di Alessandro Cirelli (promosso in Eccellenza con il Cellatica). Proprio Cirelli la sblocca al 4′, con una punizione magistrale che sorvola la barriera e muore nel sette. Ad Maiora ha però almeno due assi nella manica: il compagno di squadra di Cirelli in gialloblù, Mattia Nardi, e il capocannoniere del torneo, Alen Mehic. Il numero 9 la pareggia immediatamente, ribattendo di testa una respinta corta di Alessandro Iacovelli.

Giulio Magri scalda il mancino e costringe Iacovelli ad una parata straordinaria con la mano di richiamo, che chiama gli applausi di tutti i presenti. Jacopo Chini, sull’altro lato, continua la battaglia personale con Cirelli, salvando un gol fatto con un riflesso basso. La Manèga torna avanti al 13′, con Luca Rizzini che finalizza una splendida azione tutta di prima calciando di collo sinistro sotto la traversa. Mattia Zugno centra in pieno il palo con un tiro a giro, ma il 2-2 arriva poco dopo, grazie ad un piattone rasoterra di Magri. A fine frazione Chini, di piede, cancella per la seconda volta Cirelli.

L’equilibrio è totale, ma è rotto nel secondo tempo da una condizione più brillante di Ad Maiora, guidata dalle giocate sopraffine di Nardi. Il numero 11 consegna un cioccolatino a Mehic al 7′, la punta batte in due tentativi l’incolpevole Iacovelli. 2 minuti più tardi i futuri campioni chiudono i giochi: punizione potente e bassa di Magri dal limite dell’area, il portiere arancione non trattiene, 4-2. Negli ultimi 10 giri di orologio La Manèga carica a testa bassa per non abdicare, ma Ad Maiora si compatta e non concede più nulla, potendo alzare al cielo il trofeo più ambito.

Cotiano Codenotti, presidente della società organizzatrice, chiosa: “Il torneo è andato molto bene, c’è sempre stata gente, per noi è una grande soddisfazione, abbiamo creato un bell’ambiente. Marzio era un ragazzo della compagnia, era il pilota che sedici anni fa ebbe l’incidente aereo durante un’esibizione a Montichiari. Aveva 26 anni e giusto un paio di mesi prima aveva dato una mano ad organizzare la primissima edizione del torneo. L’idea è di andare avanti migliorandosi, quest’anno c’è stato un bell’upgrade. Dietro abbiamo la società sportiva Oratorio San Zenone Ronco, che è iscritta al campionato di calcio a 7 CSI, e l’Associazione Venanzio, nata proprio per supportare l’organizzazione del torneo. Negli anni tanti amici si sono uniti e ora siamo un gruppo di oltre 60 volontari”.

 

TABELLINI

Migal – Amici di Beppe 1-4 (finale 3°-4° posto)
6′ pt Furaforte (M), 12′ Pesce (A), 17′ Frassine (A); 3′ st Pesce (A), 10′ Micale (A)

MIGAL: 1 Fabio Pilotti; 2 Stefano Pili; 13 Carlo Tempini (7 Giulio Salvi), 6 Marco Tracconaglia (8 Alessio Pasotti), 5 Filippo Parecchini; 10 Serafino Furaforte. Dirigente: Simone Bossini.

AMICI DI BEPPE: 1 Francesco Russo; 2 Luca Massardi (4 Marco Micale); 6 Andrea Mingardi, 10 Damiano Manzoni (8 Davide Bonfadelli), 9 Marco Frassine (3 Paolo Cristini); 7 Francesco Pesce. Dirigente: Giuseppe Micale.

MVP: Francesco Pesce (Amici di Beppe).

Ad Maiora – La Manèga Franciacorta 4-2 (1°-2° posto)
4′ pt Cirelli (L), 5′ Mehic (A), 13′ Rizzini (L), 17′ Magri (A); 7′ st Mehic (A), 9′ Magri (A)

AD MAIORA: 1 Jacopo Chini; 14 Mattia Zugno; 6 Giulio Magri, 11 Mattia Nardi (13 Luka Beqiri), 3 Simone Menni; 9 Alen Mehic (7 Mattia Aliprandi). A disposizione: 10 Issa Coulibaly, 16 Mattia Zagari.

LA MANÈGA: 1 Alessandro Iacovelli; 4 Matteo Minotto; 2 Luca Rizzini (14 Manuel Capelli), 16 Alessio Loda (7 Amir Adbaya), 18 Nicolas Perotta; 8 Alessandro Cirelli. A disposizione: 5 Giovanni Zagato. Dirigente: Massimo Rizzini.

MVP:

 

PREMI INDIVIDUALI

Miglior portiere: Fabio Pilotti (Migal).

 

Capocannoniere: Alen Mehic (Ad Maiora).

 

Miglior giocatore: Mattia Nardi (Ad Maiora).

 

Matteo Carone

 

condividi
Ultime notizie
 
 
Elezioni CRL 2025 - La candidatura di Valentina Battistini
Luglio 23,2024
 
 
Ripescaggi - Le Aquile volano: la Seconda è realtà!
Luglio 23,2024
 
 
Mercato CBS: ancora novità in Serie D, conferme in Eccellenza
Luglio 23,2024
 
 
Presentazioni - La Benaco Salò veleggia verso una Seconda tranquilla
Luglio 22,2024
 
 
Lumezzane: ufficiale l’acquisto del centrocampista Samuele D’Agostino
Luglio 22,2024
 
 
Presentazioni - Pralboino vivo tra cambiamenti, conferme ed il progetto Unitas Olympia
Luglio 22,2024
 
 
Presentazioni - Doppia Valtenesi, unico progetto: crescere i giovani
Luglio 22,2024
 
 
BSV Garda, l'organigramma e le dichiarazioni: "Stessi valori, è stato semplice"
Luglio 22,2024
 
 
Nasce BSV Garda: Bedizzole, Sirmione e Vighenzi insieme, ecco come
Luglio 22,2024
 
 
Il Gsr non si nasconde. Zappella: "Puntiamo al bis. In campo per vincere, vogliamo la Prima"
Luglio 21,2024
 
 
Pro Palazzolo: colpaccio Fabio Ceravolo nel reparto avanzato!
Luglio 21,2024
 
 
Amichevoli estive: dopo il Monza, la Nuova Camunia ha sfidato a Temù la Feralpisalò
Luglio 21,2024
 
 
Elezioni CRL 2025 - Pedrazzini per la conferma: in squadra entra il delegato bresciano Facchi
Luglio 21,2024
 
 
San Michele Idro, le finali: Piccolo Mondo, grande vittoria. Tecnoimpianti ancora secondo
Luglio 21,2024
 
 
Breno: la nuova sede degli allenamenti sarà il Centro sportivo di Concesio
Luglio 21,2024
 
 
Brescia-Dilettanti di Eccellenza e Promozione: finisce 7-2, Lezzerini para un rigore
Luglio 20,2024