La storia - Colleoni, titolare e campione regionale a 49 anni. Mister Soggetti: "É speciale"

La chioma brizzolata è un indizio che trova conferme osservando l’anno di nascita sulla distinta di gara. Accanto al nome di Renato Colleoni, fresco di Coppa Lombardia alzata con la Nova Montello, c’è un numero che fa sgranare gli occhi: 1974. Il calcolo è presto fatto: 49 anni.

Parecchi compagni di squadra potrebbero essere suoi figli, ma lui è titolare e se ne sta lì al centro della difesa giallonera, tenendo a bada avversari nel fiore degli anni. Merito di un fisico che non lo tradisce, della sua esperienza e di una passione profondissima che gli consente di ingannare l’orologio biologico portando a casa una grande soddisfazione.

“Metto questo trofeo sul podio dei momenti più belli della mia carriera dilettantistica insieme alla vittoria di un campionato e a un’altra coppa vinta diversi anni fa – ci racconta -. Ho giocato e vinto anche in Prima Categoria, ma posso assicurarvi che le emozioni non cambiano, anzi, con questa maglia sto vivendo momenti bellissimi. I miei segreti? Ho dentro una grande voglia di calcio. Il supporto dei miei compagni è fondamentale e ci aggiungo quello della mia famiglia. Quanto andrò avanti? Non lo so, mia figlia è calciatrice e mi ha detto che sarebbe orgogliosa di affermare che suo padre ha giocato fino a cinquant’anni. Ne manca uno, vedremo. A 49 anni conta la testa, anche perché i tempi di recupero sono lunghissimi. La passione, però, non manca. Quando vedo i ventenni che non si allenano con impegno e sorrisi, oppure saltano addirittura gli impegni, provo tristezza e un po’ di invidia. Se solo potessi avere io la loro carta d’identità”.

Vincere a 49 anni non capita a tutti. “Vincere è sempre difficile, ad ogni età e in ogni categoria. Quest’anno avevo iniziato nei panni del classico uomo in più, ed ora eccomi qui con la Coppa Lombardia tra le mani. Se ci sarà ancora bisogno di me non mi tirerò indietro”.

Mister Livio Soggetti si gode il suo veterano: “Ad inizio stagione non gli davo molto spazio, volevo far crescere i giovani, ma il suo impegno e la dedizione che mette sempre in campo gli hanno fatto conquistare il posto. Sono felice di aver puntato su di lui, ha risposto alla grande. Oggi ha giocato per la sua carriera, ma anche perché se l’è meritato. Non è da tutti, a 49 anni, offrire un rendimento di questo tipo. Renato è speciale”.

Il tecnico bergamasco analizza così il match: “Successo meritato, perché in campo si è visto che abbiamo qualcosa in più di loro. Ho fatto i complimenti al mister dell’Azzurra Calvina perché hanno dimostrato di essere una squadra forte, ci hanno dato filo da torcere. In Terza Categoria c’è più qualità di quanto si pensi, ritengo ingiusti certi luoghi comuni. Siamo felici di aver ottenuto la promozione attraverso la coppa, ma siamo in testa anche in campionato e vogliamo restarci fino alla fine”.

condividi
Ultime notizie
 
 
Gottolengo: esordio con vittoria per Emme.Gi.Erre, GV Servizi e Caffè Bamboo
Maggio 23,2024
 
 
Torneo di Cignano, il sorteggio dei gironi e il calendario
Maggio 23,2024
 
 
Nuove opzioni per porta, centrocampo e attacco
Maggio 23,2024
 
 
Roberto Volpi e Gianluca Montini si mettono sul mercato dei mister
Maggio 23,2024
 
 
Ds Night, ritorno al futuro. Il 3 giugno alla Campagnola l'evento dedicato ai direttori sportivi
Maggio 23,2024
 
 
Il Lumezzane continua con mister Franzini: rinnovo fino al 30 giugno 2025
Maggio 23,2024
 
 
Piantumazione Selvaggia, linea verde. Gozzetti: “La nostra risposta all’inquinamento? Nuovi alberi”

Maggio 23,2024
 
 
La carica dei 400 pronta ad invadere Rezzato: da domani la 17ª edizione del Sancarlito
Maggio 22,2024
 
 
Torneo notturno di Nave: tutto pronto per la quinta edizione, finale prevista il 5 luglio!
Maggio 22,2024
 
 
Torneo Notturno di Gottolengo: prima serata in archivio con tre vittorie nette
Maggio 22,2024
 
 
Desenzano trema. Dall'esultanza alle tensioni interne. Il dg Tosoni potrebbe lasciare
Maggio 22,2024
 
 
Torneo notturno di Polaveno: calcio d'inizio il 10 giugno!
Maggio 22,2024
 
 
Hope Stars Academy e Coppa Meraviglia, quando 7mila chilometri sembrano quattro passi
Maggio 22,2024
 
 
Calcio femminile, Gianpiero Piovani lascia il Sassuolo e Antonio Filippini saluta il Genoa
Maggio 21,2024
 
 
Gran Notturno Maclodio, sorteggio: il 3 giugno aprono i campioni in carica di Tecnocasa
Maggio 21,2024
 
 
Torneo notturno di Porzano: ecco i 4 gironi ufficiali!
Maggio 21,2024